Dente stasera al Carroponte inaugurerà l’edizione 2017. In programma tantissimi concerti per tutta l’estate.

Dente stasera inaugura l’edizione 2017 del Carroponte, con un live che rispecchia come al solito la sua genialità e il suo modo unico di fare musica.

Direttamente dalla sua Fidenza, Giuseppe Peveri, questo è il suo vero nome all’anagrafe, torna dal vivo anche a Milano e lo fa in grande.

Un cantautore che viene da sempre paragonato a grandi nomi della musica, come Lucio Battisti, Francesco De Gregori e Rino Gaetano, e che nel corso della sua carriera ha fatto tantissime cose: ha iniziato come chitarrista dei Quic, per poi diventare solista nel 2006. Attualmente ha all’attivo 6 album da studio e 3 EP.

Negli anni Dente è riuscito a conquistare il pubblico in maniera sempre più ampia. I suoi testi non sono mai banali e sono sempre raffinati e ricercati, dei giochi di parole coinvolgenti e sapientemente intricati.

Tante le collaborazioni: da Arisa a Chiara, passando per il gruppo folk Selton.

L’ingresso è gratuito, a partire dalle 21.30.

Ma non solo Dente: per tutta l’estate tantissimi artisti si esibiranno in quella che è una festa “con l’obiettivo di affinare sempre di più l’identità del festival basata su musica, famiglia, cibo, rispetto per l’ambiente e prezzi accessibili”, come si legge nel sito ufficiale del Carroponte: da Ermal Meta, a Fabrizio Moro, ai Baustelle (che chiuderanno la stagione il prossimo 9 settembre); e ancora Guè Pequeno e Marracash, Coez e Damian Marley. Insomma, un cast di tutto rispetto.

Il Carroponte è a Sesto San Giovanni, in zona via Granelli ed è ad altissimo tasso di rispetto dell’ambiente: sono infatti previsti raccolta differenziata, grazie anche alle stoviglie compostabili e distributori di acqua gratuita accanto ai bar, questi ultimi in accordo con Arci Milano, Comune di Sesto San Giovanni e Gruppo CAP, per sensibilizzare le persone sul tema acqua, favorendo l’uso di quella potabile e ricordando di quanto sia un bene prezioso per tutti quanti.

Sul sito ufficiale trovate tutte le informazioni a riguardo.

 

Photo credits: Wikipedia


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: