Fino al 28 aprile all’Università degli Studi di Milano tornano le opere della Design Week

Fuorisalone 2018 | installazioni | Orto brera e Università Statale

Unità abitative in miniatura – simili a casette per uccellini. Sculture di gorilla e conigli rosa, prefabbricati che ricordano case giocattolo e installazioni riflettenti. Installazioni che riverberano  il ritratto dei visitatori.

Queste sono solo alcune delle opere visibili nella bellissima sede dell’Università degli Studi di Milano, in via Festa del Perdono, fino al 28 aprile.

In occasione di Fuorisalone 2018, la prestigiosa Ca’ Granda, che nel Rinascimento serviva da ospedale alla città di Milano, accoglierà House In Motion. 

Mostra organizzata da Interni Magazine, che quest’anno celebra il ventennale. L’esposizione, oltre che alla Statale, sarà ospitata anche in altre due sedi.

Il seicentesco Orto Botanico di Brera e il cinquecentesco Seminario Arcivescovile di Corso Venezia 11, oggi sede di Audi City Lab.

I temi di quest’anno

Per House in Motion, sarà il binomio interazione-sperimentazione a fare da filo conduttore tra le diverse opere esposte.

Opere  realizzate da architetti e designer. Le diverse installazioni indagano il rapporto tra stabilità e movimento. Due concetti che nelle modalità del vivere contemporaneo sono sempre più intrecciati.

La casa, lungi dall’essere intesa come mera successione di spazi, viene interpretata come ambiente dinamico nel quale si manifestano le personalità di chi vi abita.

Lo spazio abitativo diventa anche mutevole e mobile, in linea con le odierne esigenze.

L’allestimento della mostra-evento ha visto collaborare celebri designer, aziende leader del settore, instituzioni e start-up. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: