Giangurgolò, la Notte dei Miracoli – 

TEATRO della LUNA 12 e 13 maggio  ore 21.00

Giangurgolò, la Notte dei Miracoli -UNO SPETTACOLO CHE VI RIEMPIRÀ IL CUORE DI EMOZIONI!!!

PRIMA EDIZIONE del RADUNO INTERNAZIONALE di Comicità, un evento straordinario e unico nel suo genere ovvero LA NOTTE DEI MIRACOLI !!!

Un CIRCO Comico dove Renato Converso nei panni del FANFARONE Giangirgolò vi accompagnerà nel MAGICO MONDO DELLA RISATA.

Al suo seguito la monologhista Clara Campi, attrice, stand up comedian, nelle vesti di “Valletta per caso”.

Clara  presenterà a ritmo serrato un cast di artisti eccezionalimimi, clown, fantasisti, acrobati, musicisti e comici da ogni dove..

Due serate all’insegna della COMICITA’ INTERNAZIONALE organizzate da Renato Converso.

Badate bene che la folle avventura inizia già all’ingresso del Teatro, dove clown, giocolieri e personaggi del passato accoglieranno il pubblico accompagnandolo in platea.

Giangurgolò, uno spettacolo scoppiettante, pieno di sorprese e colpi di scena.

Tanto divertimento, tanta emozione, ma soprattutto tantissime risate vi accompagneranno per tutto lo show.

Durante la prima serata, verrà consegnato, il Giangurgolò D’oro:  premio internazionale della Comicità, ad un grande artista dei nostri tempi.

Curiositàma chi è Giangurgolò?

Giangurgolo.è una maschera del ‘700 della commedia dell’arte  calabrese.

Un capitano d’origine spagnola, che alla bisogna sa fare i più diversi mestieri, in perenne dissidio con la fame e l’ingordigia.

E’ Ghiotto in particolare di maccheroni che sono la vivanda per cui stravede, specie quando sono ben fumanti.

L’origine del nome “Giangurgulò”,  infatti, sembra voglia dire Gianni-gola-piena o Gianni-ingordo

E’ un fanfarone, ne spara di tutti i colori, è un guascone che veste alla spagnola ed ama forbire il suo dialetto  con intercalari spagnoleschi.

Giangurgolò è pieno di boria e bugiardo, grande amatore e convinto dongiovanni, sdolcinato con le donne alle quali, però, suscitava solo ilarità.

Ostenta sicurezza sguainando la spada e minacciando di compiere flagelli, ma scappa a gambe levate se le cose si mettevano male.

Forte e potente con i deboli, disponibile e compiacente di fronte ai più forti, fino a diventare un vero e proprio leccapiedi, pur di ottenere ciò che desiderava

Giangurgolò una simpatica maschera che, sui palcoscenici dei teatri seicenteschi, divertì e appassionò il pubblico.

Fino ad oggi presente in poche rappresentazioni teatrali o scolastiche , grazie a Renato Converso,  viene riproposto in un grande teatro.

Giangurgolò, la Notte dei Miracoli- per rivivere la vera commedia dell’arte

Teatro della Luna Via Giuseppe di Vittorio 6, Assago MI
Venerdì 12 e Sabato 13  dalle 21:00 dalle 23:00


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: