Noi, i neri: proiezione questa sera allo Spazio Oberdan per raccontare l’immigrazione attraverso un documentario.

Noi, i neri: questa sera allo Spazio Oberdan alle ore 21.15 verrà proiettato un documentario che racconta il tema dell’immigrazione attraverso un’altra angolazione, molto più singolare. E non lo fa attraverso le immagini degli sbarchi, quelle che ormai tutti quanti noi siamo abituati a vedere durante i telegiornali, ma attraverso il racconto di quella che viene definita la “zona grigia”, ovvero quella sorta di stato di ‘limbo’, di sospensione e di apprensione che le persone che abbandonano un paese per andare in un altro si ritrovano a vivere: in altre parole, quella condizione in cui i migranti non sanno ancora in che direzione andrà la loro vita, in cui si fermano a osservare il mondo che li circonda, cercano di andare avanti e riflettono sul futuro che verrà: sono quindi i momenti tra l’arrivo vero e proprio e la speranza di potere, da quel giorno, avere diritto ad un’esistenza migliore in un paese che possa accoglierli.

Il film-documentario porta la firma di Maurizio Fantoni Minnella, che sarà presente in sala durante la proiezione. Ad accompagnarlo ci saranno anche Aram Chantal Mbow, membro fondatore di Janghi Onlus e Doudou Khouma, operatore sociale della Fondazione Casa della Carità di Milano.

 

Photo credits: Wikipedia

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: