Archivio storico apre al pubblico dal 27 Gennaio

I segreti della Ca’ Granda  – un nuovo gioiello si aggiunge ai tanti luoghi storici da scoprire a Milano. L’Archivio Storico della Ca’ Granda, uno dei più antichi ospedali d’Italia, apre al pubblico.

Dal 27 gennaio si potranno visitare anche queste bellezze storiche e culturali della Ca’ Granda, un vero e proprio tesoro nascosto al centro di Milano, una storia lunga 600 anni.

Archivio Storico Ca’ Granda, la storia

L’Archivio Storico, la cui costruzione risale al 1637, è un vero gioiello, non solo per i documenti che conserva, ma anche per il luogo stesso. Un luogo ricco di fascino e storia, tanto da venire dichiarato “Luogo del Cuore” dal Fai.
Al suo interno custodisce migliaia di documenti storici relativi all’amministrazione ospedaliera, dall’anno Mille sino ai giorni nostri.

 

Tra i documenti  spiccano tra l’altro anche l’Atto di fondazione dell’Ospedale, firmato dal Duca Francesco Sforza.

Centinaia di pergamene e alcune lettere firmate da personaggi illustri fra i quali Napoleone e Leopardi.

Il consiglio d’amministrazione ospedaliera  si riunì in questi luoghi fino al 1796.

Il salone maggiore, o “Capitolo d’Estate”, ha una copertura a volta divisa in lunette, dipinta da Paolo Antonio de’ Maestri, nel 1638.

Un grande patrimonio artistico, storico e architettonico che si potrà visitare tutti i giorni nel percorso a cura del Gruppo MilanoCard.

Una parte degli incassi dei biglietti sarà utilizzata per lavori di manutenzione, restauro e ampliamento dei siti visitabili.

Archivio Storico  Ca’ Granda, contenuti speciali

Alle visite all’Archivio Storico della Ca’ Granda si affianca un calendario di esperienze speciali che permetteranno di viaggiare tra libri e documenti antichi sullo Spedale dì Poveri, storie misteriose e a tratti macabre.

Tours e permetteranno di vivere in modo unico questi luoghi,  ad esempio la “Galleria dei Benefattori”. Qui  i personaggi  che con la loro generosità sostennero l’ospedale,  prenderanno vita “virtualmente” raccontando anche  se stessi e la loro epoca.

Orari: lunedì: chiuso; martedì-venerdì: 17:00 – 22:00 (ultimo accesso ore 21:00) sabato-domenica: 15:00 – 22:00 (ultimo accesso ore 21:00)
Durata della visita: 50’ – Fasce di visita ogni ora –


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: