Ritorno al vinile

Appuntamento con l’incontro Ritorno al vinile, moda o trend?

Mondadori Centrum Duomo Mercoledì 22 marzo Ore 18:30.

IntervengonoPaki – Nuovi Angeli – e il tenore Rodolfo Maria Gordini.

I dischi in vinile stanno vivendo una seconda giovinezza.

Lo testimoniano l’aumento delle vendite, e soprattutto delle quote di mercato all’interno del settore music”.

Il proliferare di dibattiti, la nascita di club di appassionati.

Non sembra trattarsi di una moda passeggera di uno dei tanti “prodotti della memoria”, ma di un trend che si sta consolidando.

I vinili infatti sono apprezzati non solo da vecchi nostalgici, ma anche da giovani.

I giovani  si stanno innamorando di questo supporto, l’unico in grado di colpire tutti e cinque i sensi.

Nel Regno Unito, la vendita di vinili ha superato il valore raggiunto dai download digitali, così come certificato dall’Entertainment Retailers Association.

Quello rilevato è un trend che prosegue inarrestabile da diversi anni.

Perché torna il vinile e, soprattutto, a quali esigenze dell’ascoltatore risponde?

Agli inizi degli anni ’90 è stato dato per morto.

Battuto dalla comodità del CD, un formato di dimensioni ben più comode nonché capace di garantire una qualità audio senza fruscii e salti.

Eppure, nonostante la battuta d’arresto in quel decennio, a partire dagli anni 2000 il vinile è tornato a crescere senza sosta.

Oltretutto, le ultime generazioni sono attratte dai vinili dei grandi miti del passato, cantanti e band degli anni ’60 e ’70.

Miti ormai consolidati, che offrono una sorta di sicurezza, molto più forte rispetto ai divi effimeri di oggi, che pure sempre più spesso incidono anche sui vinili.

Un prodotto, che richiede attenzione, passione, ritmi lenti.

Il cui ascolto fa parte quasi di un rituale.

E anche questo affascina i giovani, in un mondo che ha sempre meno certezze.

Calendario .

Mondadori Centrum Duomo

Mercoledì 22 marzo Ore 18:30


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: