Da martedì 23  a sabato 27 gennaio Ore 21:00, 23:00, 23:30

Incognito in concerto – C’è soul, c’è jazz, c’è funk e c’è energia pura. Formatisi nel 1979, gli Incognito capitanati da Jean-Paul Bluey Maunick (chitarrista, anima e mente del grupp).

Dopo l’esordio segue un lungo periodo di silenzio. Nel 1989 avviene la svolta decisiva per la band: in quell’anno il dj britannico Gilles Peterson crea l’etichetta discografica Talkin’ Loud, dando la possibilità agli Incognito di creare un nuovo genere musicale, l’acid jazz, del quale ancora oggi sono i più autorevoli rappresentanti nel mondo.

In oltre 30 anni di carriera, 15 album in studio e hanno visto alternarsi negli anni decine e decine di musicisti e cantanti, sempre di altissimo valore.

Negli anni gli Incognito hanno mantenuto fede alla loro idea musicale, ovvero quella di un sound non solo da ballare ma anche da ascoltare. Un sound che potesse conciliare la raffinatezza del jazz con il calore e la sensualità sonora del soul-funk.

Per stare nel music business 35 anni ci vuole anche passione tanta passione. “Come si fa a non averla? Io faccio quello che ho sempre sognato di fare e non ho mai messo piede in un ufficio. Per questo ringrazio la sorte ogni giorno. Io, quando vedo un tour bus, mi emoziono, quando entro nel mio studio di registrazione mi batte il cuore, perché quello è il tempio, il luogo che mi permette di vivere come voglio senza dover rendere conto a nessuno”.

Musica coinvolgente, arrangiamenti ricchi di fiati e percussioni e un groove sempre più orientato al contemporany R&B.

BLUE NOTE MILANO

è un jazz club e ristorante, aperto dal 2003 e parte del network Blue Note, insieme allo storico Blue Note Jazz Club del Greenwich Village di New York, ai Blue Note di Tokyo e Nagoya in Giappone ed ai Blue Note di Honolulu alle Hawaii e di Napa in California.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: