“Costruiremo una vera fabbrica del caffé. Sarà il negozio più grande d’Europa” esordisce così in un’intervista Howard Schultz, il numero uno di Starbucks, sull’avvento della Reserve Roastery a Milano.

Un appuntamento importante che darà una vera e propria sferzata al lifestyle meneghino. Un cambio di look per la capitale della moda che farà traghettare gli italiani dall’espresso del bar  a un euro, al costoso bicchierone di caffè americano o di Frappuccino.

Inizialmente previsto nel 2017, Starbucks farà il suo ingresso ufficiale in Italia il prossimo anno a Milano e per dare onore all’artigianalità del caffè, facendo un omaggio alla cultura italiana, ha deciso di portare con sé una novità che ha infiammato i social. Palme e banani.

L’operazione “palme” in piazza Duomo a Milano, sponsorizzata dalla catena di caffetterie della sirena verde che aprirà nel 2018 in Italia, ha infatti avuto una clamorosa risonanza mediatica. E se si pensa che a fornirla sono state delle innocenti palme, il plauso per l’azzeccata operazione di marketing diventa più che mai doveroso.

Schultz ha però sottolineato che l’azienda “quando entra in una città nuova, soprattutto in una interessante e dinamica come Milano, vuole subito farsi benvolere. Starbucks non ha disegnato il giardino, noi siamo semplicemente sponsor dell’iniziativa. Mi auguro che la gente capisca che volevamo fare soltanto qualcosa di utile per la città”.

Lo scopo era ottenere il massimo della visibilità in modo rapido, non si può certo dire che Starbucks non l’abbia centrato in pieno.

“Investiremo diversi milioni di dollari e daremo lavoro a 350 persone. E questo solo a Milano che sarà la cabina di regia dell’arrivo in Italia di Starbucks” conclude il leader del frappuccino, tanto da annunciare non solo l’apertura di altri 4 o 5 punti vendita in Italia subito dopo l’inaugurazione milanese, ma anche l’arrivo di ben “due o trecento” altri Starbucks in Italia nel giro di cinque o sei anni.

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: