Un trittico di balletti sarà in scena alla Scala dal 19 aprile al 13 maggio.

Ritorno di Roberto Bolle alla Scala

Dopo Serata Stravinskij si rinnova il connubio fra danza, partiture importanti e importante direzione d’orchestra.

Il trittico in cartellone dal 19, affidato alla bacchetta celebre di  Paavo Järvi, al suo debutto con il Ballo scaligero, offre infatti due creazioni tutte italiane e un gioiello di Balanchine che è un esordio assoluto per l’attuale compagnia visto che il titolo mancava dal 1987.

Lo spettacolo impegna l’intero Corpo di ballo e brilla per la presenza di Roberto Bolle che con Nicoletta Manni è una delle quattro coppie di “Simphoni in C” di Balanchine su musica di Bizet

Lavoro corale e impegnativo

Al centro di questa serata Symphony in C, grande esempio del suo genere “concertante”, esaltazione della purezza classica.

“Simphoni in C” è un gioiello del repertorio balanchiano e di tutto il 900 spiega Bolle.

non avevo mai avuto la possibilità di interpretarlo ma mi ha sempre affascinato per la sua bellezza

per la pulizia delle linee, il rigore balanchiniano e danza pura

E’ un balletto corale: 4 coppie ognuna protagonista di un movimento che si ritrovano nel finale con un “ensemble

La serata  vede ben due prime assolute, due creazioni, italiane, per il nostro Corpo di Ballo:

Shéhérazade, di Eugenio Scigliano  La Valse, affidata a Stefania Ballone, Matteo Gavazzi e Marco Messina.

Il fascino dell’Oriente, di Le mille e una notte;  il fascino di Vienna e dei valzer, unite per Ravel a “l’impressione di un volteggiare fantastico e fatale”.

Purezza classica, meravigliose geometrie, simmetrie e forme, nei quattro movimenti, che vedono protagonisti ognuno una diversa ballerina, un diverso partner e il corpo di ballo.

 L’intero organico di circa cinquanta elementi si riunisce nel travolgente finale.

Dal 19 Aprile ore 20  repliche fino al 13 maggio (ore 14,30)

 Teatro alla Scala P.zza della Scala


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: