site loader
23 Gennaio, 2020 Uno speciale viaggio in Australia al Mic, con un documentario in difesa dei canguri.

Uno speciale viaggio in Australia al Mic, con un documentario in difesa dei canguri.

In occasione della mostra “Australia – Storie dagli Antipodi” presso il PAC Padiglione d’Arte Contemporanea, continua la rassegna al Mic Viaggio in Australia – Il cinema racconta il Nuovo Continente, un viaggio emozionante all’interno di una terra a noi per molti versi ancora sconosciuta. In particolare, domenica 26 gennaio si tratterà un tema molto delicato in compagnia della LAV Milano: l’uccisione dei canguri per la vendita del pellame. Verrà infatti proposto il documentario australiano Kangaroo, A Love-Hate Storydi Kate e Michael McIntyre, una drammatica indagine che ruota intorno al rapporto tra gli esseri umani e i canguri.

Un animale simbolo dell’Australia

Questo marsupiale è da sempre considerato l’animale simbolo dell’Australia ed è presente in tutto, dalle pubblicità turistiche, alle squadre sportive fino alla Qantas, la compagnia aerea nazionale australiana. Ma ogni anno circa due milioni di canguri vengono uccisi per le loro pelli. Il teatro di queste uccisioni è l’Australia e interessa, paradossalmente, proprio il suo simbolo: sono più di 44 milioni i canguri, uccisi dal 2000 al 2018, una media di 2.324.711 l’anno. Il punto cruciale del documentario è quello di far luce sulla verità oscura e violenta della commercializzazione e della vendita delle pelli di questi animali, mettendo in evidenza l’abbattimento di un’icona così potente per un intero continente.  Attraverso l’uso di reali immagini documentarie, crude e potenti, viene rivelato come vengano totalmente ignorate le norme che garantiscono agli animali un’uccisione indolore e umana.  La questione viene indagata da tutte le prospettive, da quella politica a quella economica, da quella scientifica a quella umanitaria e il documentario è arricchito da numerose interviste e testimonianze che interessano diverse personalità, da membri del parlamento australiano a esperti ambientalisti.

La denuncia della Lav

Stando alla denuncia della Lav, l’Italia è protagonista, in quanto primo Paese importatore di pelli di canguro in Europa, utilizzate per le produzioni di alta gamma nel settore della moda e dell’abbigliamento sportivo. Presenti in sala per un incontro con il pubblico e un dibattito sull’argomento il biologo Dror Ben-Ami e Filippo Carella, responsabile sede locale LAV di Milano.

Informazioni pratiche

Presentando alla cassa del MIC il biglietto della mostra del PAC sarà possibile accedere gratuitamente alle proiezioni della rassegna. Presentando alla biglietteria del PAC la Cinetessera 2020, invece, si otterrà l’ingresso ridotto speciale alla mostra (4 euro invece di 8 euro).“

23 Gennaio, 2020 Nasce Levante Sesto

Nasce Levante Sesto

Il centro specialistico di sostegno alla persona e alla famiglia de La Grande Casa scs onlus inaugura la sede di Sesto San Giovanni.

Dove: via F. Petrarca 146 a Sesto San Giovanni MI (Cascina Baraggia) .

Sesto San Giovanni, 22 gennaio 2020 – Sabato 1 febbraio 2020, dalle 10 alle 12, Levante, centro specialistico di sostegno alla persona e alla famiglia de La Grande Casa scs onlus, inaugura la sede di Sesto San Giovanni.

Levante Sesto raggruppa quattro servizi de La Grande Casa già attivi da diverso tempo: L’isola che non c’era, Seconda Stella, Reef e Comete. Un anno fa, nasceva Levante Castano a Castano Primo (MI). Oggi anche il territorio di Sesto San Giovanni potrà beneficiare di questa opportunità.

Levante richiama la “nascita”, la direzione da prendere, il cambiamento. Il centro è infatti pronto ad accogliere, attraverso una presa in carico integrata, chi attraversa un momento di difficoltà ed è alla ricerca di un nuovo equilibrio. Centrale è la valorizzazione delle risorse di ognuno all’interno di percorsi personalizzati così da far emergere le singole potenzialità fino a renderlo protagonista attivo del proprio cambiamento. L’obiettivo è accompagnare a trovare l’equilibrio psicofisico e migliorare il proprio grado di benessere all’interno di ogni contesto di vita.

Levante si rivolge a bambini, ragazzi, adulti, coppie o genitori che sentono la necessità di un affiancamento nell’affrontare i momenti critici della vita e propone interventi psicologici, pedagogici, educativi e riabilitativi, di mediazione familiare, anche integrati tra loro, con l’obiettivo di offrire benessere alla persona e a ciascun membro della famiglia.

L’équipe vede la presenza di psicologi e psicoterapeuti, pedagogisti, educatori, logopedisti, neuropsichiatri infantili, tutor d’apprendimento, mediatori familiari, ciascuno con esperienza pluriennale, che lavoreranno in maniera integrata per garantire una presa in carico globale delle persone e delle famiglie che si affidano a Levante.

Il centro ospita: – L’Isola che non c’era: consulenza psicologica e psicoterapia; – Seconda Stella: valutazione, orientamento e supporto per ragazzi con disturbi e difficoltà di apprendimento e per le loro famiglie; – Reef: consulenza pedagogica e interventi educativi per famiglie che affrontano un momento di difficoltà nelle relazioni e nei percorsi evolutivi dei figli; – Comete: mediazione familiare e coordinazione genitoriale.

La Grande Casa è una società cooperativa sociale che dal 1989 sostiene e favorisce l’integrazione delle persone più fragili. Si occupa dell’accoglienza residenziale, semi-residenziale e familiare di minorenni in difficoltà, migranti, donne in uscita da situazioni di violenza; dell’accompagnamento di famiglie fragili, di interventi scolastici e domiciliari, nonché di percorsi di prevenzione, aggregazione, integrazione sociale e lavorativa. www.lagrandecasa.it

Mail: levante.sesto@lagrandecasa.it

Facebook: @centrolevantesesto

Instagram: @centrolevantesesto

WWW.CENTROLEVANTE.IT

20 Gennaio, 2020 PER INCIDENTE, TRATTO CHIUSO SULLA STATALE 45BIS “GARDESANA OCCIDENTALE” A LIMONE SUL GARDA (BS)

PER INCIDENTE, TRATTO CHIUSO SULLA STATALE 45BIS “GARDESANA OCCIDENTALE” A LIMONE SUL GARDA (BS)

Il tratto lungo la strada statale 45bis “Gardesana Occidentale” è temporaneamente chiuso all’altezza del km 104,200, a Limone sul Garda (Brescia), a causa di un sinistro nel quale sono rimasti coinvolti due autovetture e un furgone. Le deviazioni vengono indicate in loco.

Nell’incidente, la cui dinamica è in corso di accertamento, nove persone sono rimaste ferite. La chiusura si è resa necessaria per poter permettere l’intervento dell’elisoccorso.

Sul posto sono presenti le squadre Anas e le Forze dell’Ordine per la gestione dell’emergenza e per il ripristino della normale circolazione nel più breve tempo possibile.

Anas, società del Gruppo FS Italiane, ricorda che quando guidi, Guida e Basta! No distrazioni, no alcol, no droga per la tua sicurezza e quella degli altri (guidaebasta.it). Per una mobilità informata l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile anche su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito 800.841.148.

16 Gennaio, 2020 [Diverso] da chi?

[Diverso] da chi?

Il 26 Gennaio a Milano dalle ore 10:00 nell’avanguardistica location della Casa dei Diritti, si terrà un iniziativa molto interessante. Un evento creato ed ideato da alcuni studenti IED di Design della Comunicazione con specializzazione in Event & PR. Sarà un’esperienza aperta a tutti coloro che voglio andare oltre il senso della vista! Un incontro tra “pochi intimi” per vivere e giocare sulle nostre diversità, attraverso uno stile inconsueto, quale quello del famoso gioco da tavolo Indovina chi.  

L’ingresso sarà libero, così da permettere a tutti senza alcuna distinzione di discutere in modo insolito e coinvolgente su un argomento che è entrato a far parte della quotidianità di tutti noi:  

la multi-etnicità di Milano e dell’Italia intera. 

Pensate a quante volte, guardandoci attorno è capitato di  

vedere persone di provenienza geografica differente dalla propria? E quante volte ci siamo sentiti intimoriti a chieder loro informazioni su dove trovar una via o un buon ristorante in zona? Ecco, quel sentimento è figlio di un pregiudizio che il 26 Gennaio cercheremo di affrontare tutti assieme. 

Così i ragazzi hanno pensato di descriverci il loro evento in poche parole, suscitando subito interesse.  

Ci hanno anche raccontato che: 

Attraverso il format del game sempre più adoperato negli ultimi tempi presenteremo unesperienza unica nel suo genere.  

Grazie allatmosfera leggera del gioco si può tornare bambini, e con linnocenza tipica dellinfanzia sarà possibile confrontarsi su temi delicati, senza risultare inopportuni.” 

Un’altra iniziativa presentata in loco sarà quella di promuovere un nuovo nastro (ispirati dal nastro rosso per la ricerca per l’AIDS e quello rosa per il tumore al seno) di color arcobaleno a tinte pastello. Questo sosterrà il proprio impegno nella lotta alla discriminazione di tutte le minoranze sia etniche che di genere e sociali.  

Non vi sveliamo altro: l’indirizzo è Via de Amicis 10, Casa dei diritti. 

L’inizio è alle dieci. 

Qui sul banner per registrarsi gratuitamente: 

4 Gennaio, 2020 Denunciato per 14 Euro in Montenapoleone

Denunciato per 14 Euro in Montenapoleone


Denunciato per 14 Euro in Montenapoleone a Milano
Milano, non riesce a pagare il conto in Montenapoleone: denunciato si è seduto al tavolo e ha ordinato una bottiglia di acqua, una fetta di cheesecake e un caffè. Quando è arrivato il conto (14 euro) ha detto di non avere il portafogli e di non riuscire a pagare. L’epilogo? Quattro volanti della polizia al Caffè Illy di via Montenapoleone e una denuncia. È Il tutto è successo nella giornata di giovedì 2 gennaio e nei guai è finito un nullatenente di 39 anni.
L’uomo, secondo quanto riferito dalla Questura, ha detto al cassiere di aver dimenticato il portafogli in albergo, salvo poi non saper dare alcuna informazione sul luogo in cui alloggiava. È quindi scattata la chiamata alle forze dell’ordine e per il 39enne è scattata una denuncia per insolvenza fraudolenta.

Nessuno dei clienti presenti nel bar si è offerto di pagare la merenda al nullatenente che, forse affamato, sperava nella buona fede del cameriere. Il giovane, invece, lo ha denunciato e consegnato alle forze dell’ordine. Con l’accusa di insolvenza fraudolenta, l’uomo rischia la reclusione fino a due anni o una multa fino a € 516.

Nel capoluogo lombardo ogni ora comincia un nuovo evento. Per rimanere aggiornati su tutti gli eventi che ci sono oggi a milano ascolta la nostra radio (Cliccando a qui).

4 Gennaio, 2020 Aggrediscono un anziano per rubargli 30€

Aggrediscono un anziano per rubargli 30€

In tre aggrediscono un anziano per rubargli 30 euro.
Lo hanno sorpreso alle spalle, l’hanno accerchiato e buttato a terra. I tre ragazzi sono scappati convinti di averla fatta franca, purtroppo per loro non avevano fatto i conti con la tempra della loro vittima.
Tre ragazzi italiani di sedici anni, due residenti a Buccinasco e uno ad Assago, sono stati arrestati giovedì sera con l’accusa di rapina aggravata.

Il blitz è iniziato verso le 19, quando l’83enne è stato aggredito mentre passeggiava nel vialetto di Milano 3. Lui stesso è poi andato alla vicina farmacia e da lì ha chiesto aiutato al 112.
I militari della stazione di Basiglio e della tenenza di Rozzano hanno raccolto la descrizione fornita dalla vittima e si sono subito messi sulle tracce dei rapinatori, insieme agli agenti della vigilanza privata che controllano il quartiere. Poco dopo la “caccia all’uomo” ha dato i suoi frutti: i tre sono infatti stati bloccati in via Visconti mentre si allontanavano in direzione Rozzano.
Per concludere i carabinieri li hanno trovati in possesso del codice fiscale dell’83enne e di 30 euro in contanti, il bottino del loro folle colpo. Per i tre 16enni, tutti senza precedenti, si sono aperte le porte del Beccaria.

Nel capoluogo lombardo ogni ora comincia un nuovo evento. Per rimanere aggiornati su tutti gli eventi che ci sono oggi a milano ascolta la nostra radio (Cliccando a qui).

21 Dicembre, 2019 Ancora uno sciopero dei treni in arrivo

Ancora uno sciopero dei treni in arrivo

Le ragioni dello sciopero

A dare la notizia con una lettera è il segretario regionale Adriano Coscia al vertice dell’Azienda. Tra le motivazioni addotte, il permanere delle “problematiche evidenziate nelle procedure di raffreddamento”, oggetto di un accordo sulle “code contrattuali” dell’aprile del 2015, rinnovato negli anni successivi, ma che, secondo il sindacato Orsa “ad oggi non hanno trovato soluzione”.

Si tratta del quinto sciopero dal mese di maggio, sottolinea il sindacato Orsa in una nota. Il personale manifesta per diverse ragioni: le condizioni di lavoro, che riguardano fra l’altro i turni, le differenze di stipendio, la programmazione e l’organizzazione.

La polemica tra il sindacato e Trenord

In occasione dell’ultimo sciopero l’azienda aveva criticato apertamente il sindacato. “Orsa ha nuovamente proclamato uno sciopero per domenica 15 dicembre. L’agitazione, che era stata ritirata dal sindacato lo scorso 27 novembre, è stata nuovamente proclamata, con obiettivi conflittuali verso l’azienda allo scopo di causare significativi disagi alla mobilità in occasione dei grandi eventi del periodo natalizio”, l’attacco di Trenord in una nota.

E ancora, sempre con toni piccati: “Orsa ha proclamato lo sciopero in un giorno festivo, per cui non sono previste le fasce di garanzia come accade invece nei feriali. Una scelta di totale indifferenza verso il diritto alla mobilità dei cittadini che rischia di generare disagi significativi anche sulla viabilità stradale. Per questo Trenord, paventando rischi per l’ordine e la mobilità pubblici, ha informato le Prefetture di Milano e Como. L’azienda – conclude Trenord – auspica che prevalga il senso di responsabilità dei lavoratori per dimostrare a tutti i cittadini il valore del servizio che Trenord offre sul territorio lombardo”.

 

 

Radio E20 – La Radio degli Eventi di Milano

20 Dicembre, 2019 Milano: Capodanno For Future

Milano: Capodanno For Future

Per accogliere l’arrivo del nuovo anno, il 31 dicembre piazza Duomo sarà teatro del concerto-spettacolo promosso dal Comune di Milano: “Milano Capodanno For Future”, il primo Capodanno d’Italia attento alla sostenibilità, tanto nei messaggi quanto nell’organizzazione.

Che 2020 vogliono quelli che oggi nel mondo hanno vent’anni? Questa sarà la domanda che riecheggerà sulla piazza e nell’etere per tutta la sera.

Sui maxi schermi scorreranno i video di ragazzi e ragazze impegnati in prima linea in questa battaglia per la salvaguardia del nostro pianeta. Sul grande palco di piazza Duomo l’attivista per il clima Federica Gasbarro, unica italiana scelta dalle Nazioni Unite per rappresentare la sua generazione al vertice sul clima dell’Onu.

Gli ospiti della serata

Gli ospiti musicali della serata saranno MYSS KETA, artista che partendo da Milano sta facendo parlare di sé in tutta Italia; COMA_COSE formazione milanese che sta raccogliendo grandi consensi, e che arriva da una serie di sold out estivi e infine LO STATO SOCIALE! La band bolognese che non può mancare alle feste più belle e che dopo un anno di pausa dai live torna con una performance unica creata appositamente per l’evento. Tre artisti con un grande seguito di pubblico e ambasciatori di un messaggio globale che parte da Milano con destinazione il resto del mondo.

Radio ufficiale dell’evento Rai Radio2, che fa di questo Capodanno – la cui organizzazione è affidata a Artificio23 – anche il suo Capodanno, grazie inoltre alla conduzione di Filippo Solibello, che presenterà una serata in grado di veicolare un messaggio fondamentale in un contesto di condivisione e divertimento. Un grande appuntamento che regalerà a milanesi e turisti una serata di festa per iniziare al meglio il 2020 nella piazza simbolo della nostra città.

Vuoi essere parte di questo capodanno?

Posta un video su instagram con gli hashtag #CapodannoForFuture  e #MilanoForFuture e racconta come vorresti il tuo 2020.

Se il tuo video sarà selezionato, verrai contattato sulla tua pagina e avrai la possibilità di vivere la serata dalla Pit sotto il palco!

 

Radio E20 – La radio degli eventi di Milano

 

20 Dicembre, 2019 “Voce”, casa del volontariato a Milano

“Voce”, casa del volontariato a Milano

A partire da maggio 2021 Milano avrà una casa dedicata al volontariato.

Arriva “Voce” ,si tratta di un edificio del Comune ora in ristrutturazione che è stato dato in concessione all’associazione Ciessevi”

Voce – Volontari al centro

Questo è il nome della nuova realtà che si trova a Porta Nuova ed offrirà alle realtà del terzo settore, alle associazioni, ai volontari, ai cittadini uno spazio di cinque piani.

Su 2.500 metri quadrati, in questo edificio ci saranno anche il il Forum del Terzo Settore di Milano e della Lombardia. Ci sarà anche spazio per un Ostello che riunirà, da tutta Europa, i giovani dei Corpi Europei di Solidarietà ed un ristorante attento alla sostenibilità alimentare. Voce inoltre ospiterà il Centro di coordinamento dei Volontari delle Olimpiadi invernali del 2026.

 

L’investimento ammonta a 5,9 milioni di euro, a cui contribuiscono diversi attori pubblici e privati tra i quali il Comune di Milano

 

“La nascita di un luogo dove confrontarsi e trovare stimoli sempre nuovi e’ una splendida notizia per Milano”

 

Anche qui a Milano sta nascendo il nuovo luogo in cui tutti saranno ascoltati e compresi, finalmente anche in centro città. Speriamo davvero che queste iniziative possano aiutare le persone in difficoltà.

 

Radio E20 – La Radio degli eventi di Milano

20 Dicembre, 2019 Municipio 8, soldi alle famiglie in difficoltà

Municipio 8, soldi alle famiglie in difficoltà

Simone Zambelli dichiara: “Un gesto concreto per aiutare persone in difficoltà”

Un modo per vivere un Natale sereno. Un pensiero per far dimenticare ai cittadini, almeno per qualche istante, i problemi con cui stanno combattendo.

Il Municipio 8 di Milano ha deciso di regalare a oltre trecento famiglie un buono spesa Coop dal valore di cinquanta euro. I nuclei familiari sono stati selezionati dai servizi sociali di palazzo Marino e poi segnalati al consiglio del Municipio. 

Le consegne sono partite in questi giorni e andranno avanti nelle prossime ore. “Non è elemosina – ha spiegato il presidente del Municipio, Simone Zambelli -, ma un gesto concreto per aiutare materialmente la vita di persone che attraversano un momento di difficoltà”. 

Municipio 8 e la solidarietà

E a proposito di solidarietà e aiuto, nei giorni scorsi era stato lo stesso Zambelli a inaugurare la “Corte di Quarto”: quattordici appartamenti dedicati a mamme con bambini che attraversano momenti di difficoltà.

“È una splendida iniziativa della Fondazione Arché, animata da Padre Giuseppe Bettoni e dagli splendidi operatori sociali che tutti i giorni lavorano con grande professionalità – aveva chiarito il presidente -. Milano è veramente una grande città e lo è grazie a questa immensa generosità che la contraddistingue”. 

 

16 Dicembre, 2019 2020 e come festeggiarlo a Milano

2020 e come festeggiarlo a Milano

 

Siete pronti ad iniziare il 2020 col botto?

Se cercate spunti e idee per trascorrere il Capodanno 2019 a Milano ci sono eventi per tutte le tasche e per tutti i gusti: dal classico Capodanno in Piazza Duomo (quest’anno in versione ecosostenibile) alle scatenate feste in discoteca, dagli spettacoli teatrali con brindisi di mezzanotte alle grandi mostre d’arte. Milano, come sempre, riuscirà ad accogliere e accontentare tutti.

Capodanno green in Piazza Duomo

Torna il tradizionale concerto di Capodanno in Piazza Duomo, quest’anno in versione green. Milano e i milanesi hanno deciso di fare propria la protesta pacifica di Greta Thunberg contro lo scarso impegno della politica sui cambiamenti climatici anche per l’organizzazione del concerto di Capodanno. Il concerto di Piazza Duomo di quest’anno si chiamerà “Milano Capodanno for future” e il sindaco Sala assicura che sarà “il primo Capodanno ecosostenibile d’Italia”.

La serata verrà condotta da Filippo Solibello e vedrà la partecipazione di tanti cantanti e gruppi musicali tra cui Lo Stato Sociale.

 

San Silvestro a Teatro con Ale e Franz, Teo Teocoli e i ragazzi dello Zelig

Se non siete tipi da cenone e grandi abbuffate, perchè non trascorrere un bel capodanno a teatro? Gli spettacoli in cartellone per la notte di San Silvestro sono tantissimi. Tra gli spettacoli comici ci saranno  Teo Teocoli con il suo Teo Teocoli Show al Teatro Nuovo di Milano, Ale e Franz al Teatro Manzoni con 2 repliche del loro spettacolo “Romeo e Giulietta nati sotto contraria stella”  (alle 17:30 e alle 21:30), il Capodanno allo Zelig con Davide Paniate che farà da frontman e spalla ai tanti comici che interverranno (tra il primo e il secondo tempo si brinderà con con panettone e bollicine),  “Caveman” con Maurizio Colombi al Teatro dal Verme e i Legnanesi con  “Non ci resta che ridere” al Teatro della Luna di Assago.

 

Radio E20 – La Radio degli eventi di Milano

16 Dicembre, 2019 Fontane e Luci in Darsena a Milano

Fontane e Luci in Darsena a Milano

Fontane e Luci in darsena a Milano

Nelle scorse ore, in Darsena, milanesi e i turisti hanno potuto assistere al Vodafone Aqua Show, un progetto composto da spettacoli serali di fontane e giochi d’acqua che danzano a ritmo di musica, illuminate da una coreografia di luci in tutta l’area del bacino.

La struttura del Vodafone Aqua Show copre una lunghezza di 80 metri e si articola in centinaia di getti d’acqua con un’altezza dinamica dai 5 ai 40 metri. Lo spettacolo vede alternarsi getti “tsunami”, che raggiungono un’altezza di 40 m e sono caratterizzati da una sonorità di impatto, simile a quella del tamburo; getti “raffica verticale” bidirezionali, che con tortiglioni e girandole arrivano fino a 16 m di altezza; e infine, al cuore della scenografia, tre getti verticali fino a 20 m.

Luci, colori e musica arricchiscono e valorizzano ulteriormente lo show, offrendo alla città un momento di intrattenimento e di festa per celebrare il Natale.

Gli orari dello show e quando vederlo

Il Vodafone Aqua Show ha preso il via sabato 14 dicembre 2019 e si concluderà con la fine del periodo festivo, lunedì 6 gennaio 2020. Sono previsti tre eventi al giorno, da domenica a giovedì, alle ore 18, 19 e 20. Nei giorni di venerdì, sabato e festivi si aggiungerà un ulteriore momento di intrattenimento alle 21.30.

“La partecipazione al progetto Milano Super Christmas rappresenta un’ulteriore occasione per consolidare il legame speciale che lega Vodafone al territorio milanese. Milano è tra le città tecnologicamente più all’avanguardia d’Italia e un caso di eccellenza a cui Vodafone ha da sempre contribuito attivamente, offrendo ai milanesi le soluzioni tecnologiche più avanzate e il miglior servizio, con l’obiettivo di rendere più semplici e immediate le loro interazioni e le attività quotidiane. Milano è infatti la prima città in cui Vodafone ha acceso la rete 5G, portando il capoluogo lombardo ad essere la capitale europea delle reti di ultima generazione”, scrive in una nota Vodafone.

 

Radio E20 – La Radio degli eventi di Milano

16 Dicembre, 2019 Qualità della vita: Milano Vince

Qualità della vita: Milano Vince

La qualità della vita a Milano è la migliore per il 2019.

Diversi i fattori che hanno dato la spinta a Milano, lasciandola in cima al podio.

Tra gli indicatori che hanno permesso alla città di vincere, l’andamento demografico e uno stile di vita sempre più green e smart. Premiata anche per la varia offerta culturale, i piani di sviluppo delle periferie che spinge i cittadini italiani ad emigrare per andare ad abitare a Milano.

Unico dato negativo quello sulla sicurezza: aumentano, infatti, i reati denunciati. Ma l’informazione potrebbe anche essere letta come la tendenza dei milanesi a denunciare maggiormente un reato.

Subito dopo il capoluogo lombardo si piazzano Bolzano, Trento e Aosta, ciascuna delle quali vanta un primato in una categoria: Bolzano nella “Demografia e società”, Trento in “Ambiente e servizi” e Aosta in “Ricchezza e consumi”.nord

Nella top 10 delle città con la migliore qualità della vita, ci sono anche Trieste e Treviso, al quinto e all’ottavo posto, Brianza, che salle alla sesta posizione (dalla 17esima). Chiudono la top 10 Venerzia e Parma, che migliorano sensibilmente, scalando rispettivamente 25 e 19 posizioni.

La classifica del 2019 mostra la crescita positiva delle grandi città italiane: Roma, nonostante si trovi solo al 18esimo posto, risulta migliorata di tre posizioni. In crescita anche Cagliari, che si guadagna il 20esimo posto, Genova, che sale al 45esimo posto, Firenze al 15esimo e Torino 33esima. Ma l’andamento positivo non riguarda solo le città del Nord: Napoli sale di 13 gradini, mentre Bari di 10.

Salta all’occhio, però, un costante divario tra Nord e Sud: gli ultimi posti della classifica 2019, infatti, sono tutti occupati dal Mezzogiorno. Enna è al 104esimo posto, Foggia al 105esimo, al 106esimo Crotone, mentre fanalino di cosa risulta Caltanissetta.

 

Radio E20 – La Radio degli eventi di Milano