Search
Generic filters
Exact matches only

Milano ha paura e non vuole tornare a ballare

0
1+
2 mesi fa

1000 aziende e 20000 lavoratori hanno visto completamente azzerati gli introiti. A questo si aggiunge la difficoltà di migliaia di persone e dei posti di lavoro a rischio.

Tra le imprese più colpite dall’emergenza sanitaria causata dal Coronavirus ci sono certamente quelle del settore dell’intrattenimento da ballo. A subirne le conseguenze più forti sono stati i locali della Lombardia, dove le disposizioni hanno previsto la chiusura totale di questo tipo di attività e di conseguenza c’è stato un azzeramento totale degli introiti.

Tuttavia la situazione non permette la riapertura poiché la pandemia è ancora in corso ed il rischio di nuovi contagi è dietro l’angolo. I Milanesi che amano Milano e l’Italia preferiscono non andare a ballare ed hanno riscoperto il piacere di passare del tempo assieme agli amici tramite i social network e le varie piattaforme che permettono di tenersi in contatto.

Purtroppo alcuni gestori venali non si preoccupano di questo e pensano al proprio orticello. Alcuni gestori vorrebbero riaprire le attività e non si pongono il minimo problema dei contagi e dei morti che ci sono e che ci saranno.

Ci domandiamo se si rendono conto della situazione… PROBABILMENTE NO E QUESTO È VERGOGNOSO.

A questi gestori incoscienti interessa la riapertura solo perché cercano i nostri soldi?

Non pensano a noi ed alla nostra salute?

1+

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1.
Radio E20
49899 points
The code execution took 0.95269799232483 seconds to complete.