site loader
23 Gennaio, 2020 Uno speciale viaggio in Australia al Mic, con un documentario in difesa dei canguri.

Uno speciale viaggio in Australia al Mic, con un documentario in difesa dei canguri.

In occasione della mostra “Australia – Storie dagli Antipodi” presso il PAC Padiglione d’Arte Contemporanea, continua la rassegna al Mic Viaggio in Australia – Il cinema racconta il Nuovo Continente, un viaggio emozionante all’interno di una terra a noi per molti versi ancora sconosciuta. In particolare, domenica 26 gennaio si tratterà un tema molto delicato in compagnia della LAV Milano: l’uccisione dei canguri per la vendita del pellame. Verrà infatti proposto il documentario australiano Kangaroo, A Love-Hate Storydi Kate e Michael McIntyre, una drammatica indagine che ruota intorno al rapporto tra gli esseri umani e i canguri.

Un animale simbolo dell’Australia

Questo marsupiale è da sempre considerato l’animale simbolo dell’Australia ed è presente in tutto, dalle pubblicità turistiche, alle squadre sportive fino alla Qantas, la compagnia aerea nazionale australiana. Ma ogni anno circa due milioni di canguri vengono uccisi per le loro pelli. Il teatro di queste uccisioni è l’Australia e interessa, paradossalmente, proprio il suo simbolo: sono più di 44 milioni i canguri, uccisi dal 2000 al 2018, una media di 2.324.711 l’anno. Il punto cruciale del documentario è quello di far luce sulla verità oscura e violenta della commercializzazione e della vendita delle pelli di questi animali, mettendo in evidenza l’abbattimento di un’icona così potente per un intero continente.  Attraverso l’uso di reali immagini documentarie, crude e potenti, viene rivelato come vengano totalmente ignorate le norme che garantiscono agli animali un’uccisione indolore e umana.  La questione viene indagata da tutte le prospettive, da quella politica a quella economica, da quella scientifica a quella umanitaria e il documentario è arricchito da numerose interviste e testimonianze che interessano diverse personalità, da membri del parlamento australiano a esperti ambientalisti.

La denuncia della Lav

Stando alla denuncia della Lav, l’Italia è protagonista, in quanto primo Paese importatore di pelli di canguro in Europa, utilizzate per le produzioni di alta gamma nel settore della moda e dell’abbigliamento sportivo. Presenti in sala per un incontro con il pubblico e un dibattito sull’argomento il biologo Dror Ben-Ami e Filippo Carella, responsabile sede locale LAV di Milano.

Informazioni pratiche

Presentando alla cassa del MIC il biglietto della mostra del PAC sarà possibile accedere gratuitamente alle proiezioni della rassegna. Presentando alla biglietteria del PAC la Cinetessera 2020, invece, si otterrà l’ingresso ridotto speciale alla mostra (4 euro invece di 8 euro).“

23 Gennaio, 2020 Nasce Levante Sesto

Nasce Levante Sesto

Il centro specialistico di sostegno alla persona e alla famiglia de La Grande Casa scs onlus inaugura la sede di Sesto San Giovanni.

Dove: via F. Petrarca 146 a Sesto San Giovanni MI (Cascina Baraggia) .

Sesto San Giovanni, 22 gennaio 2020 – Sabato 1 febbraio 2020, dalle 10 alle 12, Levante, centro specialistico di sostegno alla persona e alla famiglia de La Grande Casa scs onlus, inaugura la sede di Sesto San Giovanni.

Levante Sesto raggruppa quattro servizi de La Grande Casa già attivi da diverso tempo: L’isola che non c’era, Seconda Stella, Reef e Comete. Un anno fa, nasceva Levante Castano a Castano Primo (MI). Oggi anche il territorio di Sesto San Giovanni potrà beneficiare di questa opportunità.

Levante richiama la “nascita”, la direzione da prendere, il cambiamento. Il centro è infatti pronto ad accogliere, attraverso una presa in carico integrata, chi attraversa un momento di difficoltà ed è alla ricerca di un nuovo equilibrio. Centrale è la valorizzazione delle risorse di ognuno all’interno di percorsi personalizzati così da far emergere le singole potenzialità fino a renderlo protagonista attivo del proprio cambiamento. L’obiettivo è accompagnare a trovare l’equilibrio psicofisico e migliorare il proprio grado di benessere all’interno di ogni contesto di vita.

Levante si rivolge a bambini, ragazzi, adulti, coppie o genitori che sentono la necessità di un affiancamento nell’affrontare i momenti critici della vita e propone interventi psicologici, pedagogici, educativi e riabilitativi, di mediazione familiare, anche integrati tra loro, con l’obiettivo di offrire benessere alla persona e a ciascun membro della famiglia.

L’équipe vede la presenza di psicologi e psicoterapeuti, pedagogisti, educatori, logopedisti, neuropsichiatri infantili, tutor d’apprendimento, mediatori familiari, ciascuno con esperienza pluriennale, che lavoreranno in maniera integrata per garantire una presa in carico globale delle persone e delle famiglie che si affidano a Levante.

Il centro ospita: – L’Isola che non c’era: consulenza psicologica e psicoterapia; – Seconda Stella: valutazione, orientamento e supporto per ragazzi con disturbi e difficoltà di apprendimento e per le loro famiglie; – Reef: consulenza pedagogica e interventi educativi per famiglie che affrontano un momento di difficoltà nelle relazioni e nei percorsi evolutivi dei figli; – Comete: mediazione familiare e coordinazione genitoriale.

La Grande Casa è una società cooperativa sociale che dal 1989 sostiene e favorisce l’integrazione delle persone più fragili. Si occupa dell’accoglienza residenziale, semi-residenziale e familiare di minorenni in difficoltà, migranti, donne in uscita da situazioni di violenza; dell’accompagnamento di famiglie fragili, di interventi scolastici e domiciliari, nonché di percorsi di prevenzione, aggregazione, integrazione sociale e lavorativa. www.lagrandecasa.it

Mail: levante.sesto@lagrandecasa.it

Facebook: @centrolevantesesto

Instagram: @centrolevantesesto

WWW.CENTROLEVANTE.IT

22 Gennaio, 2020 Il Meteo

Il Meteo

ILMETEO SRL è la società che gestisce ilMeteo.it coordinando le attività collegate al Nuovissimo Centro di Calcolo ove si sviluppano Modelli Meteorologici di Previsione e si fa ricerca scientifica avanzata con fondi esclusivamente privati. Il nuovo supercomputer in cluster è dotato di 1000 processori, con una capacità di calcolo complessiva di ben 1000 teraflops, attestandosi come uno tra i più potenti del mondo. ilMeteo.it è oggi divenuta la prima realtà italiana nel campo delle previsioni meteo. Questo perché in campo scientifico la differenza è data dalla passione e dall’intelletto e non da una più o meno presunta istituzionalità. Il modello matematico in uso denominato ZEUS2014®, è riconosciuto a livello internazionale.  ilMeteo.it lavora in stretto contatto con il prof. Mesinger dell’Università di Belgrado. Nata nel Dicembre 2000 dall’idea e per volere dell’attuale Amministratore, conta oggi più di 20 persone tra dirigenti, collaboratori, esperti in meteorologia, nautica, agro-meteorologia, Fisica, Chimica, Ingegneria, e si avvale della preziosa collaborazione dei più illustri scienziati europei ed americani. ILMETEO® S.r.l.  fornisce servizi a siti web, giornali, radio e TV . E’ stata scelta da CORRIERE della SERAAUTOSTRADE per l’ITALIA, TRENITALIA, RAIUNO-Linea Verde e PAGINE GIALLE quale fornitore ufficiale. ILMETEO.IT è stato visitato da 35 milioni di italiani nell’ultimo mese in un totale di ben 750 milioni di pagine rimanendo collegati mediamente 12 minuti per visita. Venerdì 3 Febbraio 2012, in occasione delle nevicate eccezionali anche sulla Capitale, ilMeteo.it ha raggiunto il record di 4.6 milioni di utenti in 1 solo giorno. ILmeteo è oggi il sito di informazione più visitato in Italia. Eccezionale poi il successo in campo mobile, primi incontrastati su Apple Store e Android Market, categoria meteo, da anni .

22 Gennaio, 2020 Voice Stories

Voice Stories

Voice Stories è l’edizione settimanale di approfondimento: le storie, le inchieste e le curiosità della settimana, a cura dei giornalisti dell’Agenzia

22 Gennaio, 2020 Movement

Movement

Notizie, Eventi, Cultura, Sport, Curiosità sono gli ingredienti che fanno di Movement uno dei programmi più ascoltati nel nostro palinsesto.

20 Gennaio, 2020 PER INCIDENTE, TRATTO CHIUSO SULLA STATALE 45BIS “GARDESANA OCCIDENTALE” A LIMONE SUL GARDA (BS)

PER INCIDENTE, TRATTO CHIUSO SULLA STATALE 45BIS “GARDESANA OCCIDENTALE” A LIMONE SUL GARDA (BS)

Il tratto lungo la strada statale 45bis “Gardesana Occidentale” è temporaneamente chiuso all’altezza del km 104,200, a Limone sul Garda (Brescia), a causa di un sinistro nel quale sono rimasti coinvolti due autovetture e un furgone. Le deviazioni vengono indicate in loco.

Nell’incidente, la cui dinamica è in corso di accertamento, nove persone sono rimaste ferite. La chiusura si è resa necessaria per poter permettere l’intervento dell’elisoccorso.

Sul posto sono presenti le squadre Anas e le Forze dell’Ordine per la gestione dell’emergenza e per il ripristino della normale circolazione nel più breve tempo possibile.

Anas, società del Gruppo FS Italiane, ricorda che quando guidi, Guida e Basta! No distrazioni, no alcol, no droga per la tua sicurezza e quella degli altri (guidaebasta.it). Per una mobilità informata l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile anche su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito 800.841.148.

16 Gennaio, 2020 [Diverso] da chi?

[Diverso] da chi?

Il 26 Gennaio a Milano dalle ore 10:00 nell’avanguardistica location della Casa dei Diritti, si terrà un iniziativa molto interessante. Un evento creato ed ideato da alcuni studenti IED di Design della Comunicazione con specializzazione in Event & PR. Sarà un’esperienza aperta a tutti coloro che voglio andare oltre il senso della vista! Un incontro tra “pochi intimi” per vivere e giocare sulle nostre diversità, attraverso uno stile inconsueto, quale quello del famoso gioco da tavolo Indovina chi.  

L’ingresso sarà libero, così da permettere a tutti senza alcuna distinzione di discutere in modo insolito e coinvolgente su un argomento che è entrato a far parte della quotidianità di tutti noi:  

la multi-etnicità di Milano e dell’Italia intera. 

Pensate a quante volte, guardandoci attorno è capitato di  

vedere persone di provenienza geografica differente dalla propria? E quante volte ci siamo sentiti intimoriti a chieder loro informazioni su dove trovar una via o un buon ristorante in zona? Ecco, quel sentimento è figlio di un pregiudizio che il 26 Gennaio cercheremo di affrontare tutti assieme. 

Così i ragazzi hanno pensato di descriverci il loro evento in poche parole, suscitando subito interesse.  

Ci hanno anche raccontato che: 

Attraverso il format del game sempre più adoperato negli ultimi tempi presenteremo unesperienza unica nel suo genere.  

Grazie allatmosfera leggera del gioco si può tornare bambini, e con linnocenza tipica dellinfanzia sarà possibile confrontarsi su temi delicati, senza risultare inopportuni.” 

Un’altra iniziativa presentata in loco sarà quella di promuovere un nuovo nastro (ispirati dal nastro rosso per la ricerca per l’AIDS e quello rosa per il tumore al seno) di color arcobaleno a tinte pastello. Questo sosterrà il proprio impegno nella lotta alla discriminazione di tutte le minoranze sia etniche che di genere e sociali.  

Non vi sveliamo altro: l’indirizzo è Via de Amicis 10, Casa dei diritti. 

L’inizio è alle dieci. 

Qui sul banner per registrarsi gratuitamente: 

14 Gennaio, 2020 Il Duomo al tempo di Leonardo

Il Duomo al tempo di Leonardo


Sabato 25 gennaio tornano le visite del Duomo, questa volta in un percorso dedicato al grande genio di Leonardo. L’incontro permetterà infatti di *Il Duomo al tempo di Leonardo: una visita guidata dedicata al grande genio Eventi a Milano*
Percorso
Il percorso In occasione del Cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci, la Veneranda Fabbrica celebra il genio fiorentino con la mostra “Il Duomo al tempo di Leonardo”. Il grande artista giunse a Milano in un momento di grande rinnovamento per la Cattedrale. Venne indetto il concorso per la costruzione della cupola, una sfida ingegneristica per gli architetti presenti in città.“E’ in occasione del Cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci, infatti, che la Veneranda Fabbrica celebra il genio fiorentino con la mostra “Il Duomo al tempo di Leonardo”. Il grande artista giunse a Milano in un momento di grande rinnovamento per la Cattedrale. Venne indetto il concorso per la costruzione della cupola, una sfida ingegneristica per gli architetti presenti in città.
La visita permetterà di scoprire il progetto del Maestro per il Duomo e gli esiti di questo confronto. Tra il XV e il XVI secolo il Cantiere della Cattedrale era in pieno fermento e non solo Leonardo si è misurato con un’opera così colossale: numerosi furono infatti i progetti per gli altari e le vetrate; nel 1484, con la nomina di Franchino Gaffurio a Maestro venne rifondata la Cappella musicale. Tra le sale della mostra potrete ammirare disegni leonardeschi, antichi codici musicali miniati, sculture, vetrate e ricostruzioni del cantiere che vi permetteranno di immergervi nella Milano del Rinascimento.
Informazioni
La durata del percorso è di 90 minuti. Nel prezzo del servizio sono inclusi la visita guidata, il biglietto di ingresso e il sistema di microfonaggio. Obbligatoriamente per l’uso del sistema di microfonaggio é previsto il deposito di un documento d’identità valido (carta di identità, passaporto, patente), che verrà restituito al termine del servizio dal personale di biglietteria.

14 Gennaio, 2020 East Market inaugura il nuovo mercatino

East Market inaugura il nuovo mercatino


Domenica 19 gennaio, la prima edizione dell’anno di East Market, il mercatino vintage milanese dedicato a privati e professionisti, dove tutti possono comprare, vendere e scambiare. Oltre 300 espositori
300 selezionati espositori da tutta Italia proporranno migliaia di oggetti insoliti e stravaganti. Dai più ricercati capi d’abbigliamento vintage all’artigianato più raffinato, dai più rari dischi in vinile ai colorati complementi d’arredo. Negli oltre 6000 MQ dell’ex fabbrica aeronautica in zona Mecenate si trovano anche vari articoli di collezionismo, modernariato, usato, pulci, design, scarpe e borse, libri, fumetti, poster, riviste e stampe, elettronica, militaria, giochi e videogiochi, riciclo e riuso, stranezze varie, piatti, porcellane e utensili e molto altro ancora.
Le categorie merceologiche presenti sono prevalentemente vintage, collezionismo, modernariato, usato, pulci, design e artigianato. Gli oggetti più frequenti: abbigliamento e accessori, scarpe e borse, cd e dischi, mobili e complementi d’arredo, libri, fumetti, poster, riviste e stampe, elettronica, militaria, giochi e videogiochi, artigianato, riciclo e riuso, stranezze varie, piatti, porcellane e utensili e molto altro ancora.
Tra gli espositori di domenica 19 gennaio ci sarà Alberto Becherini, un grafico illustratore di Livorno che collabora con agenzie di marketing e comunicazione italiane ed internazionali, per progetti illustrati ed immagine coordinata. Si ispira ai cartoni animati e alla pubblicità vintage, alla pop art e ai poster di vecchi concerti, i suoi progetti spaziano dalle illustrazioni per il merchandising, alle copertine di album, poster, flyer, copertine di riviste, al design di deck per skateboard. Lola Miniature di Eleonora Secchi propone terrari, miniature e altre piccolezze ispirate alla musica, alla letteratura e al mondo del cinema. Il trio composto da Fanny Brescacin, Elisa Schiesari e Marta Bellio recupera mobili ed oggetti per la casa tra Francia e Italia e propone oggettistica originale come ceramica, lampadari, appliques, lampade da tavolo e arredi giardino in metallo
Come da tradizione East Market si distingue per un connubio di moda, fai da te, mercato del riciclo che strizza l’occhio alle nuove tendenze del fashion e della musica, con multiformi articoli e idee sempre diverse. L’idea di vintage che propone East Market è anche cultura e consapevolezza del riciclo. Non solo valorizzare il senso estetico e funzionale degli oggetti, ma anche informare e sensibilizzare il pubblico sugli aspetti ecologici sottesi a questa cultura.
La food area
Accompagnano il mercatino le aree food & beverage. East Market Diner, dove si trova la caffetteria e la bakery con prodotti da forno dolci e salati, due bar sempre aperti per tutta la durata della manifestazione e la food area. In quest’ultima sono a disposizione del pubblico numerosi truck con un’offerta sempre diversa di cucina internazionale e street food, senza dimenticare la tradizione italiana e anche molte proposte per vegani, celiaci e kids.
Completano la manifestazione i DJ set con il meglio delle selezioni musicali del momento e del passato e il corner barber shop a cura di Bullfrog, dove potersi tagliare i capelli o sistemare barba e baffi.
Tutte le informazioni e le novità sono disponibili sulla Pagina Facebook dedicata. <facebook.com/eastmarketmilano>

14 Gennaio, 2020 Big Opening: kate tedman – the surface Eventi a Milano

Big Opening: kate tedman – the surface Eventi a Milano


Milano -Inaugurerà venerdì 7 febbraio alle ore 18.30 da c/e contemporary “The Surface” la prima personale in Italia dell’artista inglese Kate Tedman. La mostra è stata inserita nel Palinsesto “I talenti delle donne”, un percorso che esplora il mondo delle donne protagoniste della cultura e del pensiero creativo, promosso dal Comune di Milano.
Autodidatta sia nell’arte del disegno che del ricamo, due tecniche che padroneggia alla perfezione e in modo naturale, Kate Tedman crea ambientazioni oniriche abitate da pesci, elementi vegetali e da personaggi eccentrici e misteriosi provenienti da epoche lontane.
Il titolo della mostra è ispirato al libro “Surfacing” di Margaret Atwood e rappresenta Kate Tedman ma soprattutto è specchio delle sue opere che sono frutto delle sue esperienze e di sollecitazioni esterne. L’artista trae ispirazione e si lascia guidare dalle influenze del contesto circostante e assimila piccoli elementi di design da diverse culture e tradizioni rielaborando e riutilizzando questi particolari come parte di un lavoro più ampio e traendo ispirazione da luoghi e oggetti inaspettati.
I lavori dipinti su tela mostrano un’ossessione per la cura di ogni dettaglio difatti i colori sono applicati con la punta di siringhe per ottenere una maggiore precisione. Questa attenzione quasi maniacale per il disegno e la stesura del colore non è però abbastanza laboriosa per l’artista che nelle sue opere utilizza inoltre fili sottili di lana e cotone in modo da creare linee e motivi delicati che, nei 4 dipinti in mostra, danno vita a raffigurazioni di assurdi meccanismi di sopravvivenza.
In occasione di questa prima mostra personale presso c|e contemporary Kate Tedman ha realizzato inoltre alcune opere ricamando su antichi ritratti incisi o antiche opere ad olio. L’effetto ottenuto è di un incredibilmente dettagliata e intricata superficie che è allo stesso tempo antica e moderna. Kate Tedman raccoglie, ripara e riassembla queste opere curiose appartenenti al nostro passato. La sua collezione proviene da mercatini delle pulci, fiere d’antiquariato e fonti private. L’artista è affezionata alle persone raffigurate in questi lavori antichi e osservando queste immagini vi trova una grande tristezza, quasi una tragedia in quanto queste figure vengono ormai sottovalutate e scartate finendo nei mercatini delle pulci e perdendo quindi la connessione con le loro famiglie. Kate Tedman cerca di riportarli alla superficie della nostra coscienza, applicando colore e ridandogli forma. Le sue pennellate cucite, laboriose e meticolose, evitano di danneggiare l’integrità dell’opera originale, riportandole, ancora una volta, alla superficie della nostra attenzione.
L’arte antica del ricamo viene utilizzata dall’artista in chiave moderna per arricchire queste opere del passato continuando a farle vivere anche oggi. Le opere in mostra servono a sconfiggere l’arroganza del mondo in cui viviamo rendendo invece omaggio al nostro patrimonio, alla nostra storia e alle persone dimenticate, portandole di nuovo in superficie con orgoglio e dignità.
Kate Tedman nasce in Inghilterra nel 1979 e la sua carriera artistica si evolve dopo essersi laureata in Filosofia all’Heythrop College dell’Università di Londra. La sua carriera si sviluppa grazie ad un periodo di 11 anni di collaborazione artistica internazionale chiamato “KateEric”, al fianco dell’artista americano Eric Siemens. Il duo KateEric ha lavorato a stretto contatto con il gallerista e curatore della Bay Area Wendi Norris della Galleria Wendi Norris e molti loro dipinti e opere scultoree sono stati esposti negli Stati Uniti, in Europa, in Asia e in Medio Oriente. Il loro lavoro è stato inoltre recensito e presentato su ARTnews, Art in America, San Francisco Chronicle, New York Times e numerose altre pubblicazioni.
Dal 2014 Kate Tedman ha iniziato ad esplorare la carriera artistica come artista indipendente. La transizione da duo ad artista autonoma è un momento per trovare e identificare la propria autenticità, conseguendo fiducia per perseguire un percorso nuovo, complesso e intrigante. Sembra semplice, ma per un perfezionista come Kate Tedman, è più facile a dirsi che a farsi. Non c’è spavalderia, vanità o egoismo coinvolti nell’arte risultante. L’artista si è concessa tempo e analisi per esplorare ciò che trova veramente più intrigante e per abbellirlo con il suo personale punto di vista.

7 Gennaio, 2020 Leadership Dau con Julio Velasco

Leadership Dau con Julio Velasco


Un appuntamento irrinunciabile per manager, imprenditori e gruppi aziendali che vogliono apprendere i *metodi di coaching* più efficaci per potenziare le proprie *performance* e guidare il team verso *obiettivi sempre più sfidanti*.
Ad oggi, i posti ancora disponibili sono *soltanto 73*. Per non perdere l’opportunità di partecipare all’unico evento di formazione di un’intera giornata con Julio Velasco:
• *clicca qui <is-tracking-link-api-prod.appspot.com/api/v1/click/6651147776688128/6005541329960960> *e acquista subito il tuo biglietto oppure • *s**crivici* <leadershipday@performancestrategies.it> e richiedi la quotazione più vantaggiosa per il tuo team.

7 Gennaio, 2020 Sabato 18 Gennaio: ‘Separazione’ di Tom Kempinski

Sabato 18 Gennaio: ‘Separazione’ di Tom Kempinski


Dopo il sold out di Natale con il concerto Gospel, riprende a Gennaio la nuova Stagione Teatrale del Centro Pime di Milano, con due spettacoli che mettono al centro l’umano e la relazione.
SABATO 18 GENNAIO, la celebre coppia formata da Marina Thovez e Mario Zucca porta in scena Separazione di Tom Kempinski per una produzione a cura di Ludus in Fabula: è la storia di Sarah, attrice newyorkese, e Joe, commediografo londinese, separati appunto, da un oceano. I due non si conoscono, ma il destino intreccia le loro esistenze. Sarah vuole mettere in scena una famosa commedia di Joe e lo chiama al telefono per chiedergli il permesso. Tutto finirebbe qui se non fosse che lo scrittore, da tempo bloccato sulla pagina bianca, malato di agorafobia, ciccione e solo, ha un forsennato bisogno di parlare con qualcuno. E Sarah ha una particolarità che la rende in grado di identificarsi con la protagonista della commedia di Joe meglio di chiunque altro. Attraverso l’oceano e i fili del telefono tra i due nasce una sorprendente amicizia, e finalmente s’ incontrano… La vita è coraggio, ci dice l’ autore, e Separazione è in realtà la storia di un commovente, fragile avvicinamento. Si tratta di una commedia originalissima: sono 8 telefonate. 8 momenti cruciali della vita dei due protagonisti, 8 gradini di conoscenza. In una struttura a episodi l’ autore ci inchioda con un’ altalena di sentimenti drammaturgicamente fortissima. Nella vita siamo tutti separati: ogni piccolo egoismo, ogni paura, ogni trauma subito sono una barriera che ci allontana dagli altri e dalla felicità. Non possiamo eliminare le nostre debolezze, ma possiamo innamorarci dei difetti degli altri. Kempinski usa humor e leggerezza e i due autori hanno fatto tesoro degli spunti comici che il testo offre.
VENERDÌ 24 GENNAIO, per celebrare La giornata della memoria, Le Cameriste Ambrosiane portano in scena uno spettacolo-concerto che celebra e ricorda una insolita orchestra: quella formata ad Auschwitz da 47 donne deportate, dirette da Alma Rosé, eccezionale violinista ebrea, nipote di Gustav Mahler. Di essa fece parte anche Fania Fenélon, musicista francese, arrivata al campo nel Gennaio del 1944. Fania Goldstein, in arte Fenélon, era una pianista e famosa cantante di cabaret. Quando arrivò ad Auschwitz scoprì subito che la musica avrebbe potuto salvarle la vita. Entrò così nell’orchestra del lager, tutta femminile, che aveva il compito di allietare gli ufficiali SS, accogliere i nuovi prigionieri e accompagnare le detenute al lavoro. L’altra protagonista è Alma. Lei si concentra sull’esecuzione. Deve essere perfetta, regalare momenti sublimi. Per questo è severa e costringe tutte a prove estenuanti. Entrambe le donne si devono confrontare col progressivo spegnersi di ogni senso di solidarietà e compassione tra le altre detenute, al loro chiudersi in drammatici egoismi dettati da scontri di razza, classe e religione, ma soprattutto da fragilità e disperazione umane. Lo spettacolo è un viaggio tra le musiche e i vissuti di questa comunità umana, un cammino nelle tenebre illuminato solo dalla bellezza della musica eseguita, che diventa motivo di speranza, di memoria, di futuro. Fania infatti riuscirà alla fine a realizzare il suo sogno più grande: “Sopravvivere e ricordare per far sapere al mondo”. In scena con Le Cameriste Ambrosiane anche l’attrice Silvia Giulia Mendola e il mezzosoprano Rachel O’Brien per una drammaturgia curata da Andrea Zaniboni. E’ prevista anche una replica mattutina dedicata alle scolaresche (info 02.43.822.534). Milano, Teatro PIME, via Mosé Bianchi 94, ore 21 (Metro Lotto) Ingresso € 16 intero / € 12 convenzioni / € 10 ridotto fino a 30 anni, maggiori di 65 anni e allievi scuole di teatro. Posti disponibili 600. Possibilità di acquisto online su www.teatropime.it
Un teatro nel nuovo Centro PIME
Il nuovo Centro PIME di Milano è stato realizzato a seguito della dismissione del polo romano dell’Istituto anche per dare più servizi. Il teatro PIME, intitolato a Padre Gheddo (600 posti, ingresso da via Mosè Bianchi 94), presenta un proprio cartellone, sotto la direzione artistica di Andrea Zaniboni. Il Museo Popoli e Culture è stato ampliato e arricchito di installazioni multimediali; una video-installazione permette di conoscere da vicino i 450 missionari del PIME oggi presenti in 18 Paesi in tutti i Continenti. Nella stessa area si accede alla Libreria e allo Store per lo shopping equo e solidale e dei prodotti delle cooperative sociali attive in Italia. Nello stesso spazio c’è anche una caffetteria culturale dove ascoltare testimonianze e musica dal mondo. Aperte alla città, con particolare attenzione ai giovani studenti, la Biblioteca con il suo patrimonio di 43.000 volumi, una nutrita emeroteca, una sala lettura; infine, è disponibile una nuova sala polivalente e altri spazi per appuntamenti culturali e proposte per il tempo libero (calendario su www.pimemilano.com). Il PIME pubblica la rivista Mondo e Missione. L’Ufficio Educazione Mondialità del PIME organizza attività con i ragazzi delle scuole e degli oratori. La scelta di sobrietà e risparmio economico di riunire in un’unica sede tutta la realtà PIME è quindi mirata a incrementare l’attività missionaria in Italia e all’estero garantendo anche un maggior sostegno ai padri e ai laici operanti tra i bisognosi nelle periferie del mondo.

4 Gennaio, 2020 “Domenica 5 Gennaio dalle 05:00 alle 10:00 ritorna il Botox Matinee Milano”

“Domenica 5 Gennaio dalle 05:00 alle 10:00 ritorna il Botox Matinee Milano”

Domenica 5 Gennaio dalle 05:00 alle 10:00 ritorna il Botox Matinee Milano

Guest Dj’s:

  • BIANCA LAMESSA
  • ALIAS
  • FI.LO.

Partner : ASA Onlus facebook.com/asaonlus/

RICORDIAMO a tutti che il CIRCOLO SILICONE APS è un circolo affiliato ad ARCO e svolge attività culturali, di aggregazione, di informazione, ricreative, svago e prevenzione sull’HIV e MTS rivolte al pubblico LGBTQ e non.

PRE-ISCRIZIONE al circolo (24 ore prima dall’accesso) compilando il form del link: www.siliconeclubaps.it

Pubblicità riservata ai soci i cui proventi sono finalizzati alle attività di promozione sociale del Circolo stesso.

SILICONE CLUB APS – Via PLEZZO 16 MI

4 Gennaio, 2020 “Maxi mostra LEGO”

“Maxi mostra LEGO”


Maxi mostra LEGO
Milioni di mattoncini ma non solo. Per questa mostra meneghina, ad arricchire i fantastici diorami, tante novità che la rendono unica nel suo genere a dimostrazione che i moduli più famosi del mondo sono in grado di “creare arte a 360°”: 12 oli ispirati a grandi capolavori della storia dell’arte reinterpretati e trasformati in “uomini lego” dal giovane artista contemporaneo Stefano Bolcato; un eccezionale partnership con “Legolize”, pagina umoristica che crea installazioni comiche utilizzando proprio i Lego e una proiezione olografica ideata da Display Expert che con Arthemisia ha applicato la tecnica olografica in ambito espositivo.
Un’occasione imperdibile per tutti gli appassionati, per le famiglie e per i più piccoli, che potranno passare una giornata da protagonisti in un’atmosfera magica e divertente che ha come protagonista quei mattoncini “prodigiosi” che ogni anno fanno giocare oltre 100 milioni di persone.

4 Gennaio, 2020 “Singin’ In The Rain – Il Musical”

“Singin’ In The Rain – Il Musical”


Singin’ In The Rain – Il Musical
Non è tutto oro ciò che luccica a Hollywood. Don Lockwood è un’acclamata stella del cinema muto e, insieme alla splendida Lina Lamont, forma una delle coppie più ammirate dello show business. Peccato che Lina, in realtà, sia una starlette viziata e insopportabile. L’avvento del sonoro porta un ulteriore grattacapo a Don e al produttore R.F. Simpson: la voce di Lina, infatti, è sgraziata e squillante. Ecco, quindi, arrivare la dolce Kathy Seldes, forse meno appariscente, ma decisamente più talentuosa di Lina. In gran segreto, Kathy doppierà la bionda star che nel frattempo, ingelosita dalla storia d’amore tra lei e Don, ne combinerà di tutti i colori pur di mettere i bastoni tra le ruote alla sua antagonista. La resa dei conti arriverà alla prima del film “Il Cavaliere della Danza”, durante la quale Lina verrà smascherata nella maniera più esilarante e plateale che ci sia. Considerato uno dei primi esperimenti di cinema nel cinema, “Singin’ in the Rain” mostra i retroscena di Hollywood e ci insegna che, dietro lustrini e paillettes, si possono nascondere gelosie, invidie e ripicche. Ma che è anche possibile trovare il vero amore e combattere contro tutto e tutti per farlo trionfare. Singin’ in the Rain è considerato l’apice della carriera dell’iconico Gene Kelly, uno dei più grandi performer di musical della storia.
DAL 15 NOVEMBRE ALL’11 GENNAIO – Teatro Nazionale CheBanca! – Via Giordano Rota, 1, (ex Pizza Piemonte) 20149 Milano MI

4 Gennaio, 2020 “Storia d’amore in ascensore”

“Storia d’amore in ascensore”


Storia d’amore in ascensore
Fino al 5 gennaio al Teatro Martinitt arriva Storie d’amore in ascensore, spettacolo a cura della Compagnia Teatro Binario7, con Barbara Bertato e Alfredo Colina, regia di Paola Galassi, a cura degli autori Barbara Bertato, Alfredo Colina, Paola Galassi.
La trama: Lui è un tecnico che sta riparando l’ascensore di un palazzo di sei piani al centro di Milano, è l’ultimo giorno di lavoro e domani partirà per le ferie in moto in viaggio con un gruppo di amici. Lei bella e simpatica, lavora in proprio, oggi chiude le ultime cose e domani finalmente partirà per una vacanza in Grecia, con un nuovo “amico”, conosciuto da poco ma con cui potrebbe nascere qualcosa… Lei prende l’ascensore al volo mentre lui ne stava finendo il collaudo… avviene l’incidente: ascensore bloccato per non si sa quanto tempo. Due sconosciuti che, complice lo spazio ridotto, si conoscono, si raccontano, si scoprono e si annusano. Si parla del tempo e delle stagioni, di calcio e di poesia, di vacanze e di Yoga e piano piano si arriva all’ amore vero. Una commedia che si muove, fra risate ed emozioni, pur restando ferma al quinto piano di uno stabile.

4 Gennaio, 2020 “Musei Gratis a Milano”

“Musei Gratis a Milano”


Musei Gratis a Milano
Torna l’apprezzatissima iniziativa ministeriale ‘Domenica al Museo’, che dal 2014 ogni prima domenica del mese permette di visitare gratuitamente luoghi di cultura in tutt’Italia. Nel capoluogo lombardo aderiranno alle aperture a costo zero dodici diverse sedi espositive, oltre alla Pinacoteca di Brera e al Cenacolo, per questa edizione ci saranno anche dieci musei civici.
Per quanto riguarda il Cenacolo, come sempre, la prenotazione per l’ingresso sarà obbligatoria. Per prenotare o acquistare i biglietti è necessario contattare lo 02.92800360. Negli altri musei invece sarà possibile entrare senza prenotazione.
Ecco i musei gratuiti in città, con orari e modalità di prenotazione Acquario e Civica Stazione Idrobiologica Milano Viale Gadio, 2 – Milano Orario: martedì-domenica 9-17:30 (ultimo ingresso 17). Chiusura settimanale lunedì. Prenotazione: nessuna
Armani / Silos Via Bergognone, 40 – Milano Orario: mercoledì, venerdì e domenica 11-19, giovedì e sabato 11-21. Chiusura settimanale: Lunedì e Martedì. Prenotazione: nessuna
Casa museo Boschi Di Stefano Via Giorgio Jan, 15 – Milano Orario: martedì-domenica 10-18. Prenotazione obbligatoria per i gruppi 0288447965 (max 18 persone). Chiusura settimanale: lunedì. Prenotazione: nessuna
I Musei del Castello Sforzesco Piazza Castello – Milano Orario: martedì-domenica 9-17:30 Ultimo ingresso ore 17. Chiusura settimanale: lunedì. Prenotazione: nessuna
Civico Museo Archeologico di Milano Corso Magenta, 15 – Milano Orario: martedì-domenica 9-17:30 (ultimo ingresso ore 17). (ultimo accesso 30 minuti prima dell’orario di chiusura). Chiusura settimanale: lunedì. Prenotazione: nessuna
Galleria d’arte moderna di Milano Via Palestro, 16 – Milano Orario: martedì – domenica 9-17:30 (ultimo accesso ore 17). Chiusura settimanale: lunedì. Prenotazione: nessuna
Gallerie d’Italia Piazza della Scala, 6 – Milano Orario: martedì-domenica 9:30-19:30 (ultimo ingresso 18.30), giovedì 9:30-22:30 (ultimo ingresso 21.30). Chiusura settimanale: lunedì. Prenotazione: nessuna
Museo civico di storia naturale di Milano Corso Venezia, 55 – Milano Orario: martedì-domenica 9-17:30 (ingresso fino ore alle 17). Chiusura settimanale: lunedì. Prenotazione: nessuna
Museo Studio Francesco Messina Via S. Sisto, 4/a – Milano Orario: martedì-domenica 10-18. Chiusura settimanale: lunedì. Prenotazione: nessuna
Museo del Risorgimento e Laboratorio di storia moderna e contemporanea Via Borgonuovo, 23 – Milano Orario: martedì-domenica 9-13, 14-17:30. Chiusura settimanale: lunedì. Prenotazione: nessuna
Pinacoteca di Brera Via Brera, 28 – Milano Orario: martedì-domenica 8:30-19:15 (chiusura biglietteria 18:40), giovedì 9:30-22:30. Chiusura settimanale: lunedì. Prenotazione: facoltativa
Cenacolo Vinciano Piazza Santa Maria delle Grazie, 2 – Milano Orario: 8:30-19:15 (ultimo ingresso 18:45). Chiusura settimanale: lunedì. Prenotazione: obbligatoria (Telefono: 02 92800360; online).

4 Gennaio, 2020 “La mostra sull’Esercito di Terracotta fino al 9 febbraio 2020”

“La mostra sull’Esercito di Terracotta fino al 9 febbraio 2020”


La mostra sull’Esercito di Terracotta fino al 9 febbraio 2020
Un’esposizione davvero unica nel suo genere, che trasporta il visitatore indietro nel tempo di 2.200 anni, a Xìan, nella parte orientale del grande Paese asiatico dove si trova il grande sito archeologico. Trecento pezzi, tra soldati e oggetti, per “la più grande e completa ricostruzione” della colossale area archeologica, 50 Km quadrati di necropoli “qualcosa di comparabile soltanto alla piana di Giza, o a Machu Picchu – ha detto il curatore, Fabio Di Gioia -. Opere che escono dalla Cina solo in rare occasioni, e in numero limitato. Mentre nella mostra italiana, grazie all’ utilizzo dei calchi usati per i restauri si è potuto ricostruire una delle ‘fossè in cui si trova diviso l’esercito”. Un percorso di 1.800 mq, con 170 soldati, e sale espositive.

4 Gennaio, 2020 “Mostra Magic Gilda magic winter”

“Mostra Magic Gilda magic winter”


Mostra Magic Gilda magic winter
Aperta al pubblico dal 21 novembre 2019 al 19 gennaio 2020 presso la galleria Gilda Contemporary Art a Milano (via San Maurilio, 14 – MM Cordusio). L’esposizione coinvolge 11 affermati artisti italiani e internazionali; tra di essi anche la pittrice emergente Luna Berlusconi che esporrà alcune opere della serie “Nudi”. Tema centrale della mostra sarà la dimensione magica della fiaba, in relazione con l’atmosfera malinconica e sospesa tipica dell’inverno.

4 Gennaio, 2020 “4° Edizione del BimboDay”

“4° Edizione del BimboDay”


4° Edizione del BimboDay
il più grande parco gonfiabile d’Italia torna a Milano per due weekend all’insegna del divertimento: l’appuntamento è da sabato 5 a lunedì 6 gennaio 2020 e sabato 11 e domenica 12 gennaio 2020 presso il Parco Esposizioni di Novegro (orario di apertura 10-20). All’interno della struttura espositiva – interamente al coperto, riscaldata e controllata – sono allestiti tanti giochi gonfiabili in diverse aree suddivise per fasce di età e tipo di divertimento, come per esempio il padiglione B, area destinata ai bambini più piccoli (3-6 anni) dove si possono trovare scivoli, saltarelli, combo, active center o play zone adatte a loro; o il padiglione C, dedicato a tutti i bambini e ragazzi (6-12 anni) con diverse decine di giochi gonfiabili tutti diversi tra loro; infine presso il padiglione D i bambini più grandi e anche gli adulti possono cimentarsi su uno specifico percorso PopzGame del tipo WipeOut / Ninja Warrior. Il padiglione A è l’area dedicata al food del Bimbo Day. Prezzo giornaliero di 15 euro per i bambini, 8 euro per gli adulti e di 40 euro per le famiglie composte da due bambini e due adulti; l’ingresso è gratuito per gli over 65 (se accompagnati dai nipoti), i bambini fino a 2 anni e i disabili.

4 Gennaio, 2020 “Sabato 4 gennaio 2020, alle 16, la Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano”

“Sabato 4 gennaio 2020, alle 16, la Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano”


Sabato 4 gennaio 2020, alle 16, la Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano
l’ente che si occupa di tutelare e valorizzare il patrimonio artistico e culturale della Cattedrale, propone a milanesi e turisti uno speciale Duomo Tour Fast Track per scoprire la storia del Duomo di Milano e ammirarne i suoi luoghi più suggestivi. Il tour porta alla scoperta dell’area archeologica, dove si trovano i resti del Battistero di San Giovanni alle Fonti, il primo Battistero a pianta ottagonale della cristianità, e della Cattedrale, che con le sue 3400 statue e 55 vetrate colorate, è il più importante esempio di stile gotico del Nord Italia. Raggiunte le terrazze del Duomo, si può infine godere di una vista mozzafiato passeggiando sul tetto di Milano a due passi dal cielo. Il prezzo per la visita guidata al Duomo di Milano è di 27 euro (biglietti ridotto 19 euro) e include il biglietto di ingresso e il sistema di microfonaggio. Per informazioni e prenotazioni contattare il Duomo Info Point al numero 02 72023375 o scrivere una email alla Veneranda Fabbrica del Duomo.

4 Gennaio, 2020 “La Befana arriva in moto, oppure via mare. Con uno stop per vedere una mostra in città. Tutti gli eventi da non perdere per il giorno della Befana 2020 a Milano”

“La Befana arriva in moto, oppure via mare. Con uno stop per vedere una mostra in città. Tutti gli eventi da non perdere per il giorno della Befana 2020 a Milano”


La Befana arriva in moto, oppure via mare. Con uno stop per vedere una mostra in città. Tutti gli eventi da non perdere per il giorno della Befana 2020 a Milano
L’Epifania tutte le feste si porta via, lo sappiamo, ed è per questo motivo che il 6 gennaio è un giorno pieno di cose da fare in città. Gli eventi pensati per il giorno della Befana 2020 a Milano sono davvero tanti, per grandi e piccini. Dal tradizionale Corteo al ricco calendario di mare culturale urbano. Senza dimenticare le mostre da non perdere, aperte proprio mentre la simpatica vecchina ci riempie le calze di dolci o di carbone, a seconda.
Befana 2020 a Milano: il tradizionale Corteo dei Re Magi Un appuntamento atteso, come ogni anno, da cittadini e da turisti. Si tratta della sfilata dei Re Magi, in compagnia di molti altri figuranti in costume storico. Si parte da Piazza Duomo e si arriva alla Basilica di Sant’Eustorgio. Qui, i Magi offrono i loro doni ai protagonisti della Sacra Famiglia.
I tre Re, la Banda Civica, dame e gentiluomini cominciano alle ore 11:30. Si passa da via Torino fino alle Colonne di San Lorenzo. Alle 12:15, l’incontro dei Magi con Erode e, di seguito, la partenza per la basilica di Sant’Eustorgio.
I libri da far trovare nella calza della Befana: i nostri consigli!
Befana a mare… culturale urbano Danza con la tribù, Cucina e gusta, La musica dello Schiaccianoci, Letture con la Befana e così via. Sono solo alcuni dei tanti workshop e laboratori per bambini di tutte le età, per divertirsi insieme, pensate per il giorno della Befana 2020 a Milano a mare culturale urbano. Le attività sono gratuite con prenotazione obbligatoria a questo link.
Motocicletta… tutta cromata Torna come da tradizione la 53esima Befana Benefica Motociclistica, classica manifestazione dedicata a tutti gli amanti delle due ruote. Si parte da Corso Sempione con una sosta al Piccolo Cottolengo Don Orione, per terminare poi alla Fondazione Sacra Famiglia di Cesano Boscone. La Befana in motocicletta porta, nella calza, sorrisi e regali agli ospiti dei due istituti.
Le mostre della Befana 2020 a Milano A Palazzo Reale, da non perdere, De Chirico e la Collezione Thannhauser. Da Van Gogh a Picasso. E poi ancora Emilio Vedova e Van Cleef & Arpels. Alla GAM e alle Gallerie d’Italia due mostre su Canova. Al Museo del Novecento De Pisis. Al MUDEC le mostre dedicate all’Oriente. Buona Befana a tutti!

4 Gennaio, 2020 Corso gratuito di pugilato -Baronata-

Corso gratuito di pugilato -Baronata-


A partire dal nuovo anno l’8 gennaio 2020 in barona torna l’appuntamento con la boxe popolare dove tutti si potranno allenare insieme e lavorare sulla tecnica della boxe.
Ogni ( LUNEDÌ e MERCOLEDÌ ) dalle ore 16.00 alle ore 17.30 dentro lo spazio autogestito la Baronata.
Cosa portare? Abbigliamento da palestra. Per chi volesse sostenere il corso aiutando il nostro spazio, ricordiamo a tutti che abbiamo bisogno di: paradenti guantoni fascette materiale palestra
Per le iscrizioni: Email: amargi.norepressione@gmail.com
Come raggiungerci: Ci troviamo in viale Faenza 12/7 quartiere barona.
ATM: 95/98/74/71 fermata Piazza Miani.

4 Gennaio, 2020 “Tagliano la cassaforte con la fiamma ossidrica: rubano lingotti d’oro, gioielli e Rolex”

“Tagliano la cassaforte con la fiamma ossidrica: rubano lingotti d’oro, gioielli e Rolex”


Tagliano la cassaforte con la fiamma ossidrica: rubano lingotti d’oro, gioielli e Rolex
Hanno acceso la fiamma ossidrica ed hanno tagliato la cassaforte, poi sono scappati con: lingotti d’oro, gioielli e un’antica collezione di monete.
Il totale del “bottino” è di circa 400mila euro e la vittima è un ragazzo di 28 anni che rientrando nel suo appartamento al civico 57 di via Vincenzo Monti ha scoperto di essere stato derubato.
Non è ancora chiaro quando è stato messo a segno il furto ma di sicuro è stato messo a segno tra domenica 29 dicembre e le 19 di giovedì 2 gennaio: lasso di tempo in cui il giovane si è assentato da Milano per trascorrere il Capodanno. Un furto messo a segno da professionisti perché, come riferito dalla Questura, l’antifurto perimetrale era attivo come quello volumetrico ma non avrebbe rilevato nessuna intrusione.
Secondo quanto trapelato pare che i ladri si siano intrufolati all’interno dell’appartamento tagliando la porta di servizio dell’appartamento presente in cucina. Una volta all’interno hanno messo a soqquadro l’abitazione in cerca della cassaforte e quando hanno trovato quest’ultima l’hanno sventrata con la fiamma ossidrica.
I ladri, secondo quanto denunciato alle forze dell’ordine, si sarebbero impossessati di 200mila euro in lingotti d’oro, 100mila euro di monete da collezione, 50mila euro di gioielli e alcuni Rolex per 35mila euro. Sul caso stanno indagando gli agenti della Questura.

4 Gennaio, 2020 Denunciato per 14 Euro in Montenapoleone

Denunciato per 14 Euro in Montenapoleone


Denunciato per 14 Euro in Montenapoleone a Milano
Milano, non riesce a pagare il conto in Montenapoleone: denunciato si è seduto al tavolo e ha ordinato una bottiglia di acqua, una fetta di cheesecake e un caffè. Quando è arrivato il conto (14 euro) ha detto di non avere il portafogli e di non riuscire a pagare. L’epilogo? Quattro volanti della polizia al Caffè Illy di via Montenapoleone e una denuncia. È Il tutto è successo nella giornata di giovedì 2 gennaio e nei guai è finito un nullatenente di 39 anni.
L’uomo, secondo quanto riferito dalla Questura, ha detto al cassiere di aver dimenticato il portafogli in albergo, salvo poi non saper dare alcuna informazione sul luogo in cui alloggiava. È quindi scattata la chiamata alle forze dell’ordine e per il 39enne è scattata una denuncia per insolvenza fraudolenta.

Nessuno dei clienti presenti nel bar si è offerto di pagare la merenda al nullatenente che, forse affamato, sperava nella buona fede del cameriere. Il giovane, invece, lo ha denunciato e consegnato alle forze dell’ordine. Con l’accusa di insolvenza fraudolenta, l’uomo rischia la reclusione fino a due anni o una multa fino a € 516.

Nel capoluogo lombardo ogni ora comincia un nuovo evento. Per rimanere aggiornati su tutti gli eventi che ci sono oggi a milano ascolta la nostra radio (Cliccando a qui).

4 Gennaio, 2020 Aggrediscono un anziano per rubargli 30€

Aggrediscono un anziano per rubargli 30€

In tre aggrediscono un anziano per rubargli 30 euro.
Lo hanno sorpreso alle spalle, l’hanno accerchiato e buttato a terra. I tre ragazzi sono scappati convinti di averla fatta franca, purtroppo per loro non avevano fatto i conti con la tempra della loro vittima.
Tre ragazzi italiani di sedici anni, due residenti a Buccinasco e uno ad Assago, sono stati arrestati giovedì sera con l’accusa di rapina aggravata.

Il blitz è iniziato verso le 19, quando l’83enne è stato aggredito mentre passeggiava nel vialetto di Milano 3. Lui stesso è poi andato alla vicina farmacia e da lì ha chiesto aiutato al 112.
I militari della stazione di Basiglio e della tenenza di Rozzano hanno raccolto la descrizione fornita dalla vittima e si sono subito messi sulle tracce dei rapinatori, insieme agli agenti della vigilanza privata che controllano il quartiere. Poco dopo la “caccia all’uomo” ha dato i suoi frutti: i tre sono infatti stati bloccati in via Visconti mentre si allontanavano in direzione Rozzano.
Per concludere i carabinieri li hanno trovati in possesso del codice fiscale dell’83enne e di 30 euro in contanti, il bottino del loro folle colpo. Per i tre 16enni, tutti senza precedenti, si sono aperte le porte del Beccaria.

Nel capoluogo lombardo ogni ora comincia un nuovo evento. Per rimanere aggiornati su tutti gli eventi che ci sono oggi a milano ascolta la nostra radio (Cliccando a qui).

3 Gennaio, 2020 “Uno di voi” è il padre. Si, ma chi?

“Uno di voi” è il padre. Si, ma chi?

“Uno di voi” è il padre. Si, ma chi? Relazioni pericolose, ma soprattutto confuse…
Quattro amici di lunga data ancora un po’ bambini e un bambino in arrivo. Un weekend di follia mette in cantiere una nuova vita, ma al tempo stesso smonta relazioni consolidate, mescola ruoli, rispolvera vecchi sentimenti, scatena crisi d’identità e svela scheletri nell’armadio. Ne succedono davvero di tutti i colori… In scena dal 9 al 26 gennaio.

Atmosfere da “La notte prima gli esami (del DNA)”. Dopo un weekend goliardico e spensierato, speso a rivangare i trascorsi universitari e a liberare il Peter Pan che ancora alberga in ognuno di loro, quattro amici si trovano a fare i conti con il presente e soprattutto con il futuro.

Tra chi ha le idee chiare e chi è in fuga, chi non osa uscire allo scoperto e chi è ridotto a un caso umano, prende vita una kermesse divertente in cui tutto salta per aria per poi atterrare… tra le lenzuola. Una donna e tre uomini il cui destino è chiuso in una busta, ma non è un quiz. E’ una storia (semi)seria che va ben oltre il sesso e che parla di crescita, responsabilità e soprattutto della necessità di una presa di coscienza.

UNO DI VOI di Roberto Marafante, diretto da Roberto Marafante. Con Mirko Corradini (Gianni), Andrea Deanesi (Luca), Giuliano Comin (Jacopo) e Maria Giulia Scarcella (Maria). Produzione La Bilancia. Assistente Produzione Andrea Visibelli, Luci Nicola Piffer, Scenografie Andrea Coppi e Cristian Corradini, Costumi Emilia Bonomi, Musiche Ariele Manfrini. Tre uomini e una gravidanza.

Mentre il mondo combatte con il tasso di natalità e la fertilità maschile in picchiata, tre voci fuori dal coro ammutoliscono all’improvviso… Un’unica donna, amica storica di tutti e tre, e un unico dubbio: chi sarà il padre? Una riflessione sul fatto che c’è sempre la possibilità –e il dovere morale- di scegliere.

Info e prenotazioni: TEATRO/CINEMA MARTINITT Via Pitteri 58, Milano – Tel. 02 36.58.00.10 – Parcheggio gratuito. Orario spettacoli giovedì-sabato ore 21, domenica ore 18. Il sabato anche alle 17.30. Biglietteria: lunedì 17.30-20, martedì-sabato 10-20, domenica 14-20. Ingresso: 26 euro intero. Abbonamenti a partire da 62 euro.

Il Martinitt Un teatro entusiasta, dai grandi numeri (oltre 40.000 spettatori lo scorso anno e oltre 2600 abbonamenti in 10 stagioni), che crede davvero nei talenti –consolidati o emergenti- della moderna drammaturgia di casa nostra. Riflettori sempre puntati però anche sulla danza. Al quartiere, infine, il Martinitt ha regalato anche il cinema che mancava.

 

Nel capoluogo lombardo ogni ora comincia un nuovo evento. Per rimanere aggiornati su tutti gli eventi che ci sono oggi a milano ascolta la nostra radio (Cliccando a qui).

30 Dicembre, 2019 Circondato e picchiato perché gay

Circondato e picchiato perché gay

Si è avvicinato, con passo incerto e col volto sanguinante, a una pattuglia della polizia locale in servizio in corso di Porta Ticinese, una delle zone più frequentate della movida milanese. Era intorno a mezzanotte e il venticinquenne aveva una ferita lacerocontusa in testa e varie ferite al corpo. “Mi hanno circondato almeno otto persone, mi hanno insultato e picchiato perché sono gay”, ha raccontato a fatica. Il branco lo aveva colpito, nel suo racconto, a calci e pugni e ferito con un coccio di bottiglia al capo.

Il giovane è stato portato all’ospedale Policlinico, in condizioni non gravi ma sotto choc. E’ stato dimesso in mattinata e ha riportato ferite giudicate guaribili in dieci giorni. Allo stato non risulta che il giovane abbia sporto denuncia, ma gli investigatori stanno acquisendo le immagini delle telecamere di sorveglianza della zona di Porta Ticinese.

A quell’ora molto frequentata per via dei numerosi locali aperti, e sono alla ricerca di testimoni per dare un volto agli aggressori. Forse i frequentatori della movida potrebbero aver visto qualcosa e dare indicazioni sul gruppo che ha agito, dieci contro uno, contro un ragazzo perché gay.

 

Queste la storia del ragazzo che è stato circondato e picchiato perchè gay.

 

Nel capoluogo lombardo ogni ora comincia un nuovo evento. Per rimanere aggiornati su tutti gli eventi che ci sono oggi a milano ascolta la nostra radio (Cliccando a qui).

28 Dicembre, 2019 Non ci resta che ridere dei Legnanesi

Non ci resta che ridere dei Legnanesi

È l’appuntamento immancabile (e molto atteso) di ogni stagione teatrale. I Legnanesi tornano a Milano, precisamente al Teatro della Luna a Milano Assago dal 31 dicembre all’8 marzo 2020 con il nuovissimo spettacolo, Non ci resta che ridere. Il titolo, riecheggiando quello del famoso film, ben ne sintetizza la cifra stilistica: desiderio di far ridere, unito a una attenzione alla attualità e ai temi del momento, pur senza rinunciare a quel tanto di tradizione che ne ha decretato il successo in questi 70 anni della Teresa, la Mabilia e il Giovanni, i tre personaggi dei Legnanesi, ora rispettivamente interpretati da Antonio Provasio, Enrico Dalceri, Lorenzo Cordara.

Quest’anno, più che in passato, attorno allo spettacolo ruoteranno tante novità: ve ne raccontiamo 10. 1. La storia. Tutto nuovo anche quest’anno, lo spettacolo si annuncia pieno di fantasia, di sfarzo, di costumi, che non passano inosservati in una scenografia altrettanto d’effetto.

Con Non ci resta che ridere i tre protagonisti arrivano a Parigi, che segna il finale della prima parte. E poi un salto indietro nel tempo, un po’ come succedeva nel film Non ci resta che piangere. Qui la famiglia Colombo dopo essere andata al Louvre e aver pensato di rubare la Gioconda viene trasportata nel tempo: si ritrova nel 1918 nel cortile, trasformato in ospedale da campo. 2. Lorenzo Cordara è il nuovo Giovanni. Con 20 anni di esperienza come attore racconta la sua sorpresa quando è stato scelto. Quello del Giovanni – commenta – è un ruolo particolare, perché anche se parla poco è comunque sempre in scena. 3. La lunga tenitura dal 31 dicembre 2019 all’8 marzo 2020.

Il debutto coincide con la festa dell’ultimo dell’anno: il 31 dicembre, dopo lo spettacolo alle 21, sono previsti i festeggiamenti alla mezzanotte con spumante e panettone. Altre programmazioni speciali durante le feste saranno il 1° gennaio alle ore 18, il 6 gennaio alle ore 15.30, mentre non ci sarà spettacolo il 2 e il 3 gennaio. 4. Il cortile. Non potrebbe non esserci, ma per la prima volta non segnerà l’avvio dello spettacolo, ma sarà all’inizio della seconda parte.

Lo Spettacolo

L’inizio sarà invece con un momento di danza con i ballerini in smoking, come se si fosse a Broadway, mentre un momento di can can segnerà il finale della prima parte con un ritmo più moderno. Una dedica alla mamma con l’omonima canzone anni ’40 segnerà l’inizio della seconda parte. 5. I costumi. Saranno sfarzosi, come ci hanno abituato i Legnanesi. Tra questi vi sarà quella che si può considerare una sorpresa, anche in questo caso recupero della tradizione con gli occhi di oggi.

Per un numero Enrico Dalceri ha voluto per la Mabilia di oggi il primo costume che aveva indossato 33 anni fa: è quello di Tony Barlocco ristrutturato. 6. Una casa. Per i Legnanesi il teatro che ospita i loro spettacoli deve essere anche una casa in cui poter ricostruire una armonia, importante per loro e per dare il massimo agli spettatori. Il Teatro della Luna rappresenta proprio questo. Per far sentire anche gli spettatori come se entrassero nella casa dei Legnanesi anche il foyer del Teatro verrà allestito a tema con gigantografie. 7. L’anniversario: 70 anni della Teresa, la Mabilia, il Giovanni. Per festeggiarlo la Regione Lombardia ha pubblicato il libro 70 anni di risate, che ripercorre i 70 anni attraverso una selezione di immagini accompagnati da ricordi. Non è in vendita, ma verrà distribuito in occasione delle iniziative della Regione. Prima tra tutte il Natale della cultura, che prevede cinque spettacoli musicali all’auditorium Giovanni Testori. 8. Il film per la tivù.

Il successo in televisone

Dopo il successo delle quattro commedie su Rete 4, che hanno registrato risultati straordinari superiori alla media della rete, Mediaset ha deciso di proporre un film appositamente girato, dal titolo Non è Natale senza panettone. Definito telepanettone sarà il regalo di Natale e andrà in onda su Rete 4 durante le feste natalizie, probabilmente il 26 dicembre. Con la regia di Marco Limberti vede protagonisti i tre personaggi, la Teresa, la Mabilia e il Giovanni che, sfrattati dal cortile causa la costruzione dell’outlet del pandoro, si trasferiscono a Napoli per gestire una portineria e iniziare una nuova vita. Nel film ci sono anche dei camei di Gigi D’Alessio, Evaristo Beccalossi, Emanuela Folliero, Gianluigi Nuzzi, Andrea Pucci ed Edoardo Romano. 9.

Il cd. È stato realizzato anche un cd con musiche e letture di favole per i bambini. Intitolato “I Legnanesi per i bambini” contiene i racconti fatti da Antonio Provasio e le canzoni con Enrico Dalceri. Un euro per ciascuna copia venduta sarà devoluto all’Unicef per la campagna Ogni bambino è vita. 10. I ricordi di Antonio Provasio. La storia di Antonio Provasio coincide, almeno in parte, con quella dei Legnanesi. Così l’attore lunedì 16 dicembre sarà protagonista di una serata al Teatro Manzoni a Milano dal titolo Mi sono rotto… i ricordi, in cui si racconterà e sarà in abiti maschili, non vestito da Teresa. Si attendono ospiti.

 

Nel capoluogo lombardo ogni ora comincia un nuovo evento. Per rimanere aggiornati su tutti gli eventi che ci sono oggi a milano ascolta la nostra radio (Cliccando a qui).

28 Dicembre, 2019 Dr. Feelgood & The Black Billies in concerto

Dr. Feelgood & The Black Billies in concerto

Il primo appuntamento confermato è per sabato 28 dicembre 2019, quando la band si esibisce in concerto per il Rockabilly Party del Bloom di Mezzago (Monza e Brianza). La serata, omaggio al rock anni ’50, vede in concerto anche The Goose Bumps, con tanto di workshop di Country Line Dance per principianti con Andrea Bottaro. A seguire dj-set fino all’alba con Giusy Wild.

Mezzago (Monza Brianza) -Honky tonk, hillbilly, blues e rock & roll: lo show di Dr. Feelgood e dei suoi The Black Billies è, in due parole, uno spettacolo di Hillbilly Rock. Carismatico frontman, Dr. Feelgood accompagna il concerto con aneddoti e curiosità.

Mezzago (Monza Brianza) -I The Black Billies sono la formazione dal vivo celebra le radici della musica americana, come hanno fatto tempo prima Creedence Clearwater Revival, Blasters e BR549. Il repertorio si basa sulle canzoni meno popolari originariamente eseguite da artisti della prima generazione rock & roll come Buddy Holly, Fats Domino e Elvis Presley, da star del country come Johnny Cash, Hank Williams, Webb Pierce, blues come Lazy Lester e Slim Harpo e da nomi storici del bluegrass come Bill Monroe e Flatt & Scruggs.

Grazie all’approccio inequivocabilmente rock’n’roll, i Black Billies riescono a far apprezzare sonorità roots del periodo che va dai tardi anni ’40 fino ai primi ’60 anche ad un pubblico non avvezzo al suono vintage. Sul palco Maurizio Faulisi (aka Mr. Feelgood, voce e chitarra), Mariano Marin (telecaster), Cosimo Dell’Orto (basso e voce), Fabio Nobile (piano e voce) e Raffaello Migliarini (batteria). Aperture porte per il Rockabilly Party alle 21.30; la cucina del Bloom è aperta dalle 20.00. Ingresso a 5 euro.

 

Nel capoluogo lombardo ogni ora comincia un nuovo evento. Per rimanere aggiornati su tutti gli eventi che ci sono oggi a milano ascolta la nostra radio (Cliccando a qui).

28 Dicembre, 2019 Auroro Borealo in concerto: Il Film

Auroro Borealo in concerto: Il Film

Auroro Borealo in concerto: Il Film
Il cantante più stonato d’Italia si prepara a una tournée di spettacoli a temi, ognuno a sé e diverso dagli altri. Accompagnato dalla sua band I Capelli Lunghi Dietro, il performer Auroro Borealo arriva in concerto anche alla Latteria Molloy di Brescia

Il locase è in via Ducos 2b, con lo show Auroro il Film in programma per sabato 28 dicembre 2019.
Brescia -Dopo due dischi acclamati dai fan e dalla critica (Rockit.it ha eletto a disco del secolo Adoro Borealo), un tour di 90 date in due anni, due partecipazioni al MiAmi Festival 2018 e 2019 e il premio come Best New Live della KeepOn Live Parade 2019 (classifica stilata dai direttori artistici e gestori dei club italiani aderenti al circuito KeepOn Live), Auroro Borealo si cimenta con la sua ennesima trovata.
Brescia -I concerti del tour Specialone sono eventi completamente diversi tra loro, dal tema della serata alla scaletta. I biglietti per il concerto di Borealo sono in vendita online.

 

Nel capoluogo lombardo ogni ora comincia un nuovo evento. Per rimanere aggiornati su tutti gli eventi che ci sono oggi a milano ascolta la nostra radio (Cliccando a qui).

 

Radio E20 – La Radio degli Eventi di Milano

28 Dicembre, 2019 La Sagra Milanese a base di Cotoletta

La Sagra Milanese a base di Cotoletta

Venerdì 3 e sabato 4 gennaio alla Bocciofila di Milano arriva una mega sagra milanese.

Tantissime specialità del territorio: polenta, zola, cotoletta, ossobuco e l’immancabile risotto alla milanese.
I piatti tipici milanesi saranno i protagonisti della sagra di una due giorni dedicata al buon cibo e alla musica, con le esibizioni dal vivo del “Quatter Malnatt” e dei “The Cadregas“. Una, anzi, due serate per rivivere le magiche atmosfere della Milano di una volta.
*Per informazioni e prenotazioni chiamare il numero 02.2871185.*

Il programma musicale prende il via alle ore 20.00 con i seguenti concerti: venerdì 29 si esibiscono i Quatter Malnatt, quartetto il cui principale intento è di riportare la musica dialettale milanese per le vie di Milano, e la TriBrüt&üBel Band, gruppo che trae le proprie radici dalla tradizione popolare lombarda, con le canzoni cantate nelle osterie o proposte negli spettacoli di cabaret; sabato 30 è la volta del cuntastorie El Pelè, milanese da sempre e profondo conoscitore della ligera, dei Ciapa No con la loro energia contagiosa.

Combriccola del Canzoniere Milanese, superband che riunisce musicisti e cantanti per offrire un po’ dell’atmosfera musicale della vecchia Milano.

Sarà insomma molto più di una semplice sagra.

Nel capoluogo lombardo ogni ora comincia un nuovo evento. Per rimanere aggiornati su tutti gli eventi che ci sono oggi a milano ascolta la nostra radio (Cliccando a qui).

 

Radio E20 – La Radio degli eventi di Milano

21 Dicembre, 2019 Ancora uno sciopero dei treni in arrivo

Ancora uno sciopero dei treni in arrivo

Le ragioni dello sciopero

A dare la notizia con una lettera è il segretario regionale Adriano Coscia al vertice dell’Azienda. Tra le motivazioni addotte, il permanere delle “problematiche evidenziate nelle procedure di raffreddamento”, oggetto di un accordo sulle “code contrattuali” dell’aprile del 2015, rinnovato negli anni successivi, ma che, secondo il sindacato Orsa “ad oggi non hanno trovato soluzione”.

Si tratta del quinto sciopero dal mese di maggio, sottolinea il sindacato Orsa in una nota. Il personale manifesta per diverse ragioni: le condizioni di lavoro, che riguardano fra l’altro i turni, le differenze di stipendio, la programmazione e l’organizzazione.

La polemica tra il sindacato e Trenord

In occasione dell’ultimo sciopero l’azienda aveva criticato apertamente il sindacato. “Orsa ha nuovamente proclamato uno sciopero per domenica 15 dicembre. L’agitazione, che era stata ritirata dal sindacato lo scorso 27 novembre, è stata nuovamente proclamata, con obiettivi conflittuali verso l’azienda allo scopo di causare significativi disagi alla mobilità in occasione dei grandi eventi del periodo natalizio”, l’attacco di Trenord in una nota.

E ancora, sempre con toni piccati: “Orsa ha proclamato lo sciopero in un giorno festivo, per cui non sono previste le fasce di garanzia come accade invece nei feriali. Una scelta di totale indifferenza verso il diritto alla mobilità dei cittadini che rischia di generare disagi significativi anche sulla viabilità stradale. Per questo Trenord, paventando rischi per l’ordine e la mobilità pubblici, ha informato le Prefetture di Milano e Como. L’azienda – conclude Trenord – auspica che prevalga il senso di responsabilità dei lavoratori per dimostrare a tutti i cittadini il valore del servizio che Trenord offre sul territorio lombardo”.

 

 

Radio E20 – La Radio degli Eventi di Milano

20 Dicembre, 2019 Milano: Capodanno For Future

Milano: Capodanno For Future

Per accogliere l’arrivo del nuovo anno, il 31 dicembre piazza Duomo sarà teatro del concerto-spettacolo promosso dal Comune di Milano: “Milano Capodanno For Future”, il primo Capodanno d’Italia attento alla sostenibilità, tanto nei messaggi quanto nell’organizzazione.

Che 2020 vogliono quelli che oggi nel mondo hanno vent’anni? Questa sarà la domanda che riecheggerà sulla piazza e nell’etere per tutta la sera.

Sui maxi schermi scorreranno i video di ragazzi e ragazze impegnati in prima linea in questa battaglia per la salvaguardia del nostro pianeta. Sul grande palco di piazza Duomo l’attivista per il clima Federica Gasbarro, unica italiana scelta dalle Nazioni Unite per rappresentare la sua generazione al vertice sul clima dell’Onu.

Gli ospiti della serata

Gli ospiti musicali della serata saranno MYSS KETA, artista che partendo da Milano sta facendo parlare di sé in tutta Italia; COMA_COSE formazione milanese che sta raccogliendo grandi consensi, e che arriva da una serie di sold out estivi e infine LO STATO SOCIALE! La band bolognese che non può mancare alle feste più belle e che dopo un anno di pausa dai live torna con una performance unica creata appositamente per l’evento. Tre artisti con un grande seguito di pubblico e ambasciatori di un messaggio globale che parte da Milano con destinazione il resto del mondo.

Radio ufficiale dell’evento Rai Radio2, che fa di questo Capodanno – la cui organizzazione è affidata a Artificio23 – anche il suo Capodanno, grazie inoltre alla conduzione di Filippo Solibello, che presenterà una serata in grado di veicolare un messaggio fondamentale in un contesto di condivisione e divertimento. Un grande appuntamento che regalerà a milanesi e turisti una serata di festa per iniziare al meglio il 2020 nella piazza simbolo della nostra città.

Vuoi essere parte di questo capodanno?

Posta un video su instagram con gli hashtag #CapodannoForFuture  e #MilanoForFuture e racconta come vorresti il tuo 2020.

Se il tuo video sarà selezionato, verrai contattato sulla tua pagina e avrai la possibilità di vivere la serata dalla Pit sotto il palco!

 

Radio E20 – La radio degli eventi di Milano

 

20 Dicembre, 2019 “Voce”, casa del volontariato a Milano

“Voce”, casa del volontariato a Milano

A partire da maggio 2021 Milano avrà una casa dedicata al volontariato.

Arriva “Voce” ,si tratta di un edificio del Comune ora in ristrutturazione che è stato dato in concessione all’associazione Ciessevi”

Voce – Volontari al centro

Questo è il nome della nuova realtà che si trova a Porta Nuova ed offrirà alle realtà del terzo settore, alle associazioni, ai volontari, ai cittadini uno spazio di cinque piani.

Su 2.500 metri quadrati, in questo edificio ci saranno anche il il Forum del Terzo Settore di Milano e della Lombardia. Ci sarà anche spazio per un Ostello che riunirà, da tutta Europa, i giovani dei Corpi Europei di Solidarietà ed un ristorante attento alla sostenibilità alimentare. Voce inoltre ospiterà il Centro di coordinamento dei Volontari delle Olimpiadi invernali del 2026.

 

L’investimento ammonta a 5,9 milioni di euro, a cui contribuiscono diversi attori pubblici e privati tra i quali il Comune di Milano

 

“La nascita di un luogo dove confrontarsi e trovare stimoli sempre nuovi e’ una splendida notizia per Milano”

 

Anche qui a Milano sta nascendo il nuovo luogo in cui tutti saranno ascoltati e compresi, finalmente anche in centro città. Speriamo davvero che queste iniziative possano aiutare le persone in difficoltà.

 

Radio E20 – La Radio degli eventi di Milano

20 Dicembre, 2019 Municipio 8, soldi alle famiglie in difficoltà

Municipio 8, soldi alle famiglie in difficoltà

Simone Zambelli dichiara: “Un gesto concreto per aiutare persone in difficoltà”

Un modo per vivere un Natale sereno. Un pensiero per far dimenticare ai cittadini, almeno per qualche istante, i problemi con cui stanno combattendo.

Il Municipio 8 di Milano ha deciso di regalare a oltre trecento famiglie un buono spesa Coop dal valore di cinquanta euro. I nuclei familiari sono stati selezionati dai servizi sociali di palazzo Marino e poi segnalati al consiglio del Municipio. 

Le consegne sono partite in questi giorni e andranno avanti nelle prossime ore. “Non è elemosina – ha spiegato il presidente del Municipio, Simone Zambelli -, ma un gesto concreto per aiutare materialmente la vita di persone che attraversano un momento di difficoltà”. 

Municipio 8 e la solidarietà

E a proposito di solidarietà e aiuto, nei giorni scorsi era stato lo stesso Zambelli a inaugurare la “Corte di Quarto”: quattordici appartamenti dedicati a mamme con bambini che attraversano momenti di difficoltà.

“È una splendida iniziativa della Fondazione Arché, animata da Padre Giuseppe Bettoni e dagli splendidi operatori sociali che tutti i giorni lavorano con grande professionalità – aveva chiarito il presidente -. Milano è veramente una grande città e lo è grazie a questa immensa generosità che la contraddistingue”. 

 

18 Dicembre, 2019 La denuncia di un gruppo di ragazzi peruviani

La denuncia di un gruppo di ragazzi peruviani

Ragazzi peruviani picchiati dalla polizia: un video delle Iene mostra una sequenza violenta. I fermati in ospedale e poi arrestati: qualcosa non torna?

Luigi Pelazza indaga su una strana aggressione che sarebbe avvenuta ai danni di un gruppo di ragazzi peruviani. Vi mostriamo i video registrati da uno di loro, nei quali gli agenti prendono a pugni e a calci i due fermati.

Siamo stati picchiati dalla polizia“: è questa la denuncia di un gruppo di ragazzi peruviani, intervistati da Luigi Pelazza de Le Iene Show in un servizio trasmesso martedì 17 gennaio 2019. La strana aggressione ha avuto luogo a Milano, a margine di un controllo che a quanto pare sembra essere sfuggito di mano agli agenti. La prova è un video girato da uno dei 5 amici. Come si può notare nel video fornito da Le Iene Show, uno dei due agenti, dopo aver fermato i peruviani, chiede ad uno di loro di stare fermo. I ragazzi non parlino italiano, lasciando intendere che l’indicazione del poliziotto non viene rispettata.

RAGAZZI PERUVIANI PICCHIATI DALLA POLIZIA: VIDEO LE IENE

Nello spezzone del video mostrato in anteprima da Le Iene si vede uno dei ragazzi peruviani avvicinarsi con le braccia allargate nei confronti di uno degli agenti. Il giovane, intervistato da Pelazza, ammette: “Gli ho detto: ‘Perché picchi lui? Picchia me’”. Dopo pochi istanti, il giovane che ha pronunciato questa frase viene spintonato da un collega dell’agente che arriva da dietro e dopo aver detto “mi hai rotto il caz*o” inizia a prenderlo a pugni.

Secondo quanto anticipato da Le Iene, nei video registrati da uno dei ragazzi peruviani, si vedono gli agenti prendere a calci e pugni i sudamericani. Ma a non tornare in questa vicenda sembra esserci anche il racconto dell’aggressione messo nero su bianco nel verbale di arresto dei due. I ragazzi sostengono: “Dopo essere usciti dalla birreria cercavamo un kebab per mangiare, e siccome era chiuso ce ne stavamo tornando a casa, tranquilli…”.

In questa vicenda sgradevole ci domandiamo… Dove sta la verità?

 

Radio E20 – La Radio degli eventi di Milano

17 Dicembre, 2019 Domenica 5 gennaio: Musei gratis

Domenica 5 gennaio: Musei gratis

Musei gratis a Milano il 5 Gennaio

Il freddo è ormai tornato in città, nonostante qualche bella giornata, ed è sempre più frequente scegliere di passare la domenica a casa a oziare. Ma non c’è modo migliore per riprendersi dallo shock della stagione autunnale (ormai quasi invernale) se non quello di dedicarsi all’arte. E per di più gratis!

Eh già, come ogni prima domenica del mese, torna Domenica al Museo che sarà il 5 Gennaio.

Nel 2019, il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo aumenta da 12 a 20 i giorni di ingresso gratuito nei musei gratis e siti archeologici statali e lancia la campagna “Io Vado al Museo”.

Da ottobre a marzo, ogni prima domenica del mese si conferma l’ingresso gratuito nei luoghi della cultura del MiBACT.

È possibile seguire @museitaliani e @mibact sui social e partecipare utilizzando gli hashtag ufficiali #IoVadoAlMuseo e #Domenicalmuseo.

 

Si entra gratis in dodici sedi espositive Eventi a Milano!

Torna l’iniziativa ministeriale ‘Domenica al Museo’, questo è uno degli eventi più attesi, che dal 2014 ogni prima domenica del mese permette di visitare gratuitamente luoghi di cultura in tutt’Italia.

Ecco i musei gratuiti in città, con orari e modalità di prenotazione

  1. Armani / Silos
    Via Bergognone, 40 – Milano
    Orario: mercoledì, venerdì e domenica 11-19, giovedì e sabato 11-21. Chiusura settimanale: Lunedì e Martedì. Prenotazione: nessuna
  2. I Musei del Castello Sforzesco
    Piazza Castello – Milano
    Orario: martedì-domenica 9-17:30 Ultimo ingresso ore 17. Chiusura settimanale: lunedì. Prenotazione: nessuna
  3. Civico Museo Archeologico di Milano
    Corso Magenta, 15 – Milano
    Orario: martedì-domenica 9-17:30 (ultimo ingresso ore 17). (ultimo accesso 30 minuti prima dell’orario di chiusura). Chiusura settimanale: lunedì. Prenotazione: nessuna
  4. Galleria d’arte moderna di Milano
    Via Palestro, 16 – Milano
    Orario: martedì – domenica 9-17:30 (ultimo accesso ore 17). Chiusura settimanale: lunedì. Prenotazione: nessuna
  5. Museo civico di storia naturale di Milano
    Corso Venezia, 55 – Milano
    Orario: martedì-domenica 9-17:30 (ingresso fino ore alle 17). Chiusura settimanale: lunedì. Prenotazione: nessuna
  6. Museo del Risorgimento e Laboratorio di storia moderna e contemporanea
    Via Borgonuovo, 23 – Milano
    Orario: martedì-domenica 9-13, 14-17:30. Chiusura settimanale: lunedì. Prenotazione: nessuna
  7. Pinacoteca di Brera
    Via Brera, 28 – Milano
    Orario: martedì-domenica 8:30-19:15 (chiusura biglietteria 18:40), giovedì 9:30-22:30. Chiusura settimanale: lunedì. Prenotazione: facoltativa
  8. Cenacolo Vinciano
    Piazza Santa Maria delle Grazie, 2 – Milano
    Orario: 8:30-19:15 (ultimo ingresso 18:45). Chiusura settimanale: lunedì. Prenotazione: obbligatoria (Telefono: 02 92800360; online).

E tu ci vai al Museo?

 

E se invece proprio questa domenica siete fuori Milano, avete l’influenza o altri impegni?

Non vi preoccupate, l’occasione per godere dell’arte a prezzo contenuto a Milano c’è sempre: vi basta acquistare la Museo Card  che, al costo di 45 euro (40 il ridotto) vi consente di entrare gratis per un anno  – calcolato a partire dalla data di emissione – e avere il biglietto ridotto alle mostre promosse e organizzate nelle sedi espositive del Comune di Milano.

 

Infine ti ricordiamo che se devi andare al museo ti conviene guardare le disponibilità online. Ricorda inoltre ti goderti l’esperienza senza utilizzare il cellulare.

 

Radio E20 – La Radio degli eventi di Milano

 

17 Dicembre, 2019 La regione spegne la luce sul gay pride

La regione spegne la luce sul gay pride

La Regione dice niente luci.

Il consiglio regionale della Lombardia (La Regione) ha bocciato un ordine del giorno presentato dal Movimento 5 stelle che aveva chiesto di illuminare Palazzo Pirelli. L’idea riguardava l’occasione del Pride che dovrebbe esserci il 27 giugno 2020.

Durante le dichiarazioni, ha preso la parola il consigliere della Lega Massimiliano Bastoni che ha definito il gay Pride “una baracconata che non rappresenta nemmeno tutti gli omosessuali”. “Abbiamo votato contro perché queste richieste, come il patrocinio, vengono valutate da prassi dall’Ufficio di Presidenza” ha motivato invece il capogruppo di Forza Italia, Gianluca Comazzi.

Seccata la reazione del Movimento 5 Stelle, Marco Fumagalli, nel suo ordine del giorno aveva chiesto di illuminare palazzo Pirelli con una scritta per “superare ogni forma di discriminazione e diseguaglianza, promuovendo il pieno rispetto della dignità umana”.

“Atteggiamento razzista del centro destra in Consiglio regionale. Si trattava di sostenere una manifestazione di democrazia e civiltà che ogni anno sottolinea l’importanza della lotta alla discriminazione e dell’accoglienza. È un atto gravissimo perché va contro alla tutela dei diritti civili. Noi non ci stiamo. La Lombardia è di tutti i lombardi non solo di quelli del Family day”, ha detto Fumagalli, riferendosi a una scritta apparsa sul Pirellone.

E voi da che parte state?

Radio E20 – La Radio degli eventi di Milano

17 Dicembre, 2019 MadHouse Live su Radio E20

MadHouse Live su Radio E20

I MadHouse sono una rock band lombarda, capitanata dalla cantante pavese Federica Tringali.

Dopo diversi anni di gavetta come cover band, in cui proponevano versioni molto personali, in chiave hard rock, anche di brani pop come Poker Face di Lady Gaga, alternati a hit di Bon Jovi, U2, Nirvana, nel 2012 iniziano ad accarezzare l’idea di lavorare su brani inediti e decidono di battezzare la band MadHouse, nome scelto da Federica per evidenziare il parallelismo esistente fra arte e follia.

Basandosi su esperienze di vita dirette e forte di un’ottima conoscenza dell’inglese, Federica scrive numerose canzoni di grande potenziale. Fra queste, 4 vengono scelte per essere prodotte da uno dei più importanti produttori italiani: Marco Barusso (Lacuna Coil, Modà, Thirty Seconds to Mars, Coldplay).

I quattro brani vengono pubblicati in 120 paesi nel mondo (sotto etichetta I Cuochi Music/Believe) nel 2015 nell’EP “You Want More” e a settembre 2015 esce il primo singolo “Empty Inside” il cui video, che vede la band protagonista di un set poliziesco, è diretto dal cantante – attore Jacopo Sarno, volto noto di Disney Channel.

La storia continua….

L’EP riceve subito critiche entusiastiche, così come anche il singolo, che viene passato da diverse radio FM (e non) italiane ed internazionali.

Nell’autunno del 2015 i MadHouse pubblicano il video lyric “Skulls and Bones”, secondo singolo estratto, e il video di “You Want More”.

I MadHouse entrano in studio per lavorare al loro primo full-length pubblicato il 29 marzo 2019 questa volta sotto la direzione artistica di DysFUNCTION Productions.

“MadHouse Hotel”, prodotto da DysFUNCTION Productions, è un concept composto da 10 brani dove ogni singola track rappresenta una stanza dell’hotel in cui ogni ascoltatore, presa la chiave della propria camera, sceglie di soggiornare per ritrovare o ricercare la propria dimensione.

La copertina è stata realizzata all’artista Ugo Galassi. La realizzazione della grafica è stata affidata EdiArt.

La band è attualmente impegnata nella promozione del disco con un tour live che toccherà anche diverse città europee.

I MadHouse hanno condiviso il palco con questi artisti:

• Trevor (Sadist) • Pino Scotto • Cayne • HIGHLIGHTS: • Tour europeo 2019 • Band of the week – Metal Devastation Radio – Germania – (Maggio 2019). • Band of the month – Castle Blakk Radio – USA – (Ottobre 2019). • Corazones Metalicos, “Mujeres en el Metal” – Federica Tringali rappresentante femminile per la Musica Underground Italiana – Argentina – (8 marzo 2019). • Rock Around Pavia – La storia del rock dagli anni ’50 ad oggi – Furio Sollazzi – Edizioni Selecta.

VISITA IL SITO UFFICIALE

I MadHouse saranno in diretta ad Aperiliveshow Giovedì 19 Dicembre dalle ore 19, in diretta anche su Facebook

Radio E20 – La Radio degli eventi di Milano

17 Dicembre, 2019 Al Teatro della luna il nuovo spettacolo per tutti

Al Teatro della luna il nuovo spettacolo per tutti

L’INEDITO FAMILY SHOW DI LE CIRQUE WORLD’S TOP PERFORMERS

 ‘TILT’

FINALMENTE AL TEATRO DELLA LUNA IL NUOVO SPETTACOLO PER TUTTI

CON I MIGLIORI ARTISTI DAL CIRQUE DU SOLEIL E DEL CIRCO CONTEMPORANEO MONDIALE 

Liberamente ispirato dal film capolavoro di Steven Spielberg “Ready Player One”

Ultimi giorni di attesa per poter assistere finalmente allo spettacolo TILT, presentato da Le Cirque World’s Top Performers, la grande novità in cartellone per Natale a Milano, che andrà in scena con nove rappresentazioni al Teatro della Luna il 21, 22, 23, 26, 27, 28 dicembre.

Dopo lo strepitoso successo del primo spettacolo ALIS di Le Cirque World’s Top Performers, con oltre 175.000 spettatori, il nuovo show TILT promette meraviglie e performance incredibili. L’emozione continua: energia, entusiasmo, talento sono l’essenza di un cast di circo contemporaneo unico al mondo, un collettivo capace di spingersi ai limiti e forse anche oltre. Sono stati selezionati per questo atteso ed inedito family show, provengono tutti dal Cirque du Soleil e dal circo contemporaneo mondiale.

La direzione artistica è firmata da un’altra star mondiale, Anatoliy Zalevskyy, che sarà anch’egli in scena per esibirsi nel suo celebre “White Act”, premiato, tra gli altri, con il prestigioso Clown d’Oro al Festival del Circo di Monte Carlo. Maestro senza eguali nella disciplina acrobatica a corpo libero è stato applaudito in tutto il mondo, anche con il Cirque du Soleil in oltre mille spettacoli.

Per il pubblico sarà un’esperienza nuova, da vivere tutta d’un fiato e a teatro, per quasi 90 minuti, senza interruzioni e senza usare animali. Acrobazie e numeri emozionanti si susseguono a ritmo continuo ed incalzante.

24 formidabili artisti, da Sasha Novac e Yulia Melnyk, due giovani di talento protagonisti nel continuo gioco tra mondo reale e realtà virtuale, alla fantastica coppia formata da Susan e Jimmy: Skating Jasters. Lei italiana e lui di origini brasiliane, provengono dal Cirque du Soleil e presentano una performance tra le più spettacolari ed emozionanti e tiene con il fiato sospeso dall’inizio alla fine. Un numero acrobatico sui pattini a rotelle che ha incantato milioni di spettatori.

Lo Show

Forza e abilità nell’incredibile numero di giocoleria ideato da Vitalii Yarchuk, addirittura con i palloni da basket, più pesanti e ingombranti da maneggiare. Poi un’altra artista italiana, Giulia Piolanti, direttamente dallo show “Luzia” del Cirque de Soleil con il suo spettacolare numero Acrobatic Pole.

Il capolavoro cinematografico di Steven Spielberg, “Ready Player One”, ha offerto lo spunto per realizzare TILT. Si tratta di uno show di circo contemporaneo senza precedenti, nel quale due mondi si contrappongono, in cui tutto è perfetto, ma lontano dalla realtà. Lo spettatore deciderà da che parte stare, ma una cosa è certa: tutto ciò che gli artisti di TILT faranno sul palcoscenico del Teatro della Luna sarà reale.

Uno spettacolo straordinario ricco anche di musica, danza e teatro, ma anche l’occasione per ritrovarsi in famiglia e con gli amici. Info e prevendite TILTICKET.IT e TICKETONE.IT

E Tu ci sarai?

 

Radio E20 – La Radio degli Eventi di Milano

16 Dicembre, 2019 2020 e come festeggiarlo a Milano

2020 e come festeggiarlo a Milano

 

Siete pronti ad iniziare il 2020 col botto?

Se cercate spunti e idee per trascorrere il Capodanno 2019 a Milano ci sono eventi per tutte le tasche e per tutti i gusti: dal classico Capodanno in Piazza Duomo (quest’anno in versione ecosostenibile) alle scatenate feste in discoteca, dagli spettacoli teatrali con brindisi di mezzanotte alle grandi mostre d’arte. Milano, come sempre, riuscirà ad accogliere e accontentare tutti.

Capodanno green in Piazza Duomo

Torna il tradizionale concerto di Capodanno in Piazza Duomo, quest’anno in versione green. Milano e i milanesi hanno deciso di fare propria la protesta pacifica di Greta Thunberg contro lo scarso impegno della politica sui cambiamenti climatici anche per l’organizzazione del concerto di Capodanno. Il concerto di Piazza Duomo di quest’anno si chiamerà “Milano Capodanno for future” e il sindaco Sala assicura che sarà “il primo Capodanno ecosostenibile d’Italia”.

La serata verrà condotta da Filippo Solibello e vedrà la partecipazione di tanti cantanti e gruppi musicali tra cui Lo Stato Sociale.

 

San Silvestro a Teatro con Ale e Franz, Teo Teocoli e i ragazzi dello Zelig

Se non siete tipi da cenone e grandi abbuffate, perchè non trascorrere un bel capodanno a teatro? Gli spettacoli in cartellone per la notte di San Silvestro sono tantissimi. Tra gli spettacoli comici ci saranno  Teo Teocoli con il suo Teo Teocoli Show al Teatro Nuovo di Milano, Ale e Franz al Teatro Manzoni con 2 repliche del loro spettacolo “Romeo e Giulietta nati sotto contraria stella”  (alle 17:30 e alle 21:30), il Capodanno allo Zelig con Davide Paniate che farà da frontman e spalla ai tanti comici che interverranno (tra il primo e il secondo tempo si brinderà con con panettone e bollicine),  “Caveman” con Maurizio Colombi al Teatro dal Verme e i Legnanesi con  “Non ci resta che ridere” al Teatro della Luna di Assago.

 

Radio E20 – La Radio degli eventi di Milano

16 Dicembre, 2019 Fontane e Luci in Darsena a Milano

Fontane e Luci in Darsena a Milano

Fontane e Luci in darsena a Milano

Nelle scorse ore, in Darsena, milanesi e i turisti hanno potuto assistere al Vodafone Aqua Show, un progetto composto da spettacoli serali di fontane e giochi d’acqua che danzano a ritmo di musica, illuminate da una coreografia di luci in tutta l’area del bacino.

La struttura del Vodafone Aqua Show copre una lunghezza di 80 metri e si articola in centinaia di getti d’acqua con un’altezza dinamica dai 5 ai 40 metri. Lo spettacolo vede alternarsi getti “tsunami”, che raggiungono un’altezza di 40 m e sono caratterizzati da una sonorità di impatto, simile a quella del tamburo; getti “raffica verticale” bidirezionali, che con tortiglioni e girandole arrivano fino a 16 m di altezza; e infine, al cuore della scenografia, tre getti verticali fino a 20 m.

Luci, colori e musica arricchiscono e valorizzano ulteriormente lo show, offrendo alla città un momento di intrattenimento e di festa per celebrare il Natale.

Gli orari dello show e quando vederlo

Il Vodafone Aqua Show ha preso il via sabato 14 dicembre 2019 e si concluderà con la fine del periodo festivo, lunedì 6 gennaio 2020. Sono previsti tre eventi al giorno, da domenica a giovedì, alle ore 18, 19 e 20. Nei giorni di venerdì, sabato e festivi si aggiungerà un ulteriore momento di intrattenimento alle 21.30.

“La partecipazione al progetto Milano Super Christmas rappresenta un’ulteriore occasione per consolidare il legame speciale che lega Vodafone al territorio milanese. Milano è tra le città tecnologicamente più all’avanguardia d’Italia e un caso di eccellenza a cui Vodafone ha da sempre contribuito attivamente, offrendo ai milanesi le soluzioni tecnologiche più avanzate e il miglior servizio, con l’obiettivo di rendere più semplici e immediate le loro interazioni e le attività quotidiane. Milano è infatti la prima città in cui Vodafone ha acceso la rete 5G, portando il capoluogo lombardo ad essere la capitale europea delle reti di ultima generazione”, scrive in una nota Vodafone.

 

Radio E20 – La Radio degli eventi di Milano

16 Dicembre, 2019 Qualità della vita: Milano Vince

Qualità della vita: Milano Vince

La qualità della vita a Milano è la migliore per il 2019.

Diversi i fattori che hanno dato la spinta a Milano, lasciandola in cima al podio.

Tra gli indicatori che hanno permesso alla città di vincere, l’andamento demografico e uno stile di vita sempre più green e smart. Premiata anche per la varia offerta culturale, i piani di sviluppo delle periferie che spinge i cittadini italiani ad emigrare per andare ad abitare a Milano.

Unico dato negativo quello sulla sicurezza: aumentano, infatti, i reati denunciati. Ma l’informazione potrebbe anche essere letta come la tendenza dei milanesi a denunciare maggiormente un reato.

Subito dopo il capoluogo lombardo si piazzano Bolzano, Trento e Aosta, ciascuna delle quali vanta un primato in una categoria: Bolzano nella “Demografia e società”, Trento in “Ambiente e servizi” e Aosta in “Ricchezza e consumi”.nord

Nella top 10 delle città con la migliore qualità della vita, ci sono anche Trieste e Treviso, al quinto e all’ottavo posto, Brianza, che salle alla sesta posizione (dalla 17esima). Chiudono la top 10 Venerzia e Parma, che migliorano sensibilmente, scalando rispettivamente 25 e 19 posizioni.

La classifica del 2019 mostra la crescita positiva delle grandi città italiane: Roma, nonostante si trovi solo al 18esimo posto, risulta migliorata di tre posizioni. In crescita anche Cagliari, che si guadagna il 20esimo posto, Genova, che sale al 45esimo posto, Firenze al 15esimo e Torino 33esima. Ma l’andamento positivo non riguarda solo le città del Nord: Napoli sale di 13 gradini, mentre Bari di 10.

Salta all’occhio, però, un costante divario tra Nord e Sud: gli ultimi posti della classifica 2019, infatti, sono tutti occupati dal Mezzogiorno. Enna è al 104esimo posto, Foggia al 105esimo, al 106esimo Crotone, mentre fanalino di cosa risulta Caltanissetta.

 

Radio E20 – La Radio degli eventi di Milano